La sezione della Riviera dei Limoni è pronta a dar vita a un gruppo di pronto intervento. settantacinque aspiranti volontari frequenteranno le lezioni di primo soccorso

I carabinieri in congedo salgono sull’ambulanza

06/03/2004 in Attualità
Di Luca Delpozzo
se.za.

Il cor­so di pri­mo soc­cor­so, che si svolge a Toscolano Mader­no, ha fat­to il pieno: ben 75 iscrit­ti, rispet­to ai 20–25 pre­visti. Orga­niz­za­to dal Nucleo volon­tari ambu­lan­za del­l’As­so­ci­azione nazionale del­la Riv­iera dei Limoni e del­la Valle del Chiese, ha richiam­a­to gio­vani, lavo­ra­tori, casal­inghe, pen­sion­ati. Un suc­ces­so impre­vis­to. La lezione intro­dut­ti­va è sta­ta tenu­ta nel salone con­sil­iare di Palaz­zo Bena­mati da Gino Tosi. Il coor­di­na­tore del­la sala del 118 del­la Provin­cia di Bres­cia ha spie­ga­to con bravu­ra come fun­ziona il Servizio san­i­tario urgente e d’e­mer­gen­za, il ruo­lo e respon­s­abil­ità del soc­cor­ri­tore, gli aspet­ti medico-legali degli inter­ven­ti extra-ospedalieri, l’or­ga­niz­zazione del sis­tema, ecc. «In pas­sato abbi­amo allesti­to delle belle man­i­fes­tazioni — ha det­to Lucio Fante, pres­i­dente del­la sezione locale Anc -. Per tutte pos­so citare la grande sfi­la­ta inter­sezione con­clusasi con il con­cer­to del­l’Ar­ma, che ha ottenu­to un grande suc­ces­so. Dopo è nata l’idea di for­mare un grup­po di volon­tari­a­to che potesse ren­der­si utile alla popo­lazione. Pren­den­do esem­pio dai nos­tri col­leghi di Vobarno e Gam­bara, abbi­amo pen­sato di for­mare il Nucleo volon­tari ambu­lan­za del­la Riv­iera dei Limoni, coin­vol­gen­do pure col­oro che inten­dono aiutare conc­re­ta­mente il prossi­mo. L’Am­min­is­trazione comu­nale ne è entu­si­as­ta e ci ha promes­so pieno appog­gio. Le pre­messe per­ché questo prog­et­to vada a buon fine sono allet­tan­ti. A tale propos­i­to voglio ringraziare quan­ti si stan­no impeg­nan­do per rag­giun­gere l’ob­bi­et­ti­vo di avere a Toscolano Mader­no una sede del­l’am­bu­lan­za, con numerosi volon­tari: il sin­da­co Pao­lo Ele­na, il pres­i­dente del 118 Pao­lo Mar­zol­lo, il coor­di­na­tore Gino Tosi, il diret­tore san­i­tario dei nuclei Sal­va­tore Laganà, il numero 1 delle orga­niz­zazioni di volon­tari­a­to Ser­gio Fac­chet­ti, il coor­di­na­tore Ste­fano Don­del­li, il respon­s­abile adde­stra­men­to Nico­la Tiboni, i medici e gli infer­mieri del pron­to soc­cor­so del­l’ospedale di Gavar­do, le infer­miere Pao­la Nov­el­li e Ita­la Tedol­di, il pres­i­dente del nucleo del­la Valle del Chiese Fran­co Tes­ta, i col­leghi di Gam­bara, gli asso­ciati e le ben­e­merite che tan­to ci sosten­gono». Don­del­li ha spie­ga­to come si arti­co­la il volon­tari­a­to del­l’Anc nel­la nos­tra provin­cia, par­lan­do delle autoam­bu­lanze, dei grup­pi di , dei cinofili e degli addet­ti al (esem­pio al Vit­to­ri­ale di Gar­done Riv­iera). Il sin­da­co Ele­na ha sot­to­lin­eato l’im­por­tan­za del cor­so e del­l’inizia­ti­va di cos­ti­tuire a Toscolano Mader­no un grup­po di volon­tari con l’am­bu­lan­za, rib­aden­do la mas­si­ma disponi­bil­ità del­l’am­min­is­trazione comu­nale. Già iden­ti­fi­ca­ta la sede. Non mancherà un sosteg­no finanziario. La pri­ma delle 15 lezioni si ter­rà giovedì 11 mar­zo, alle ore 21, sem­pre a Palaz­zo Bena­mati. Prin­ci­pali argo­men­ti del cor­so: ele­men­ti di fisi­olo­gia umana, prin­ci­pali tec­niche di inter­ven­to, val­u­tazione del­lo sta­to del­l’in­for­tu­na­to, trat­ta­men­to pri­mario, res­pi­razione arti­fi­ciale, mas­sag­gio car­dia­co, immo­bi­liz­zazione dei trau­ma­tiz­za­ti, il ruo­lo del soc­cor­ri­tore. Si svol­ger­an­no anche sim­u­lazioni pratiche. I docen­ti sono infer­mieri pro­fes­sion­ali del 118 di Bres­cia e del pron­to soc­cor­so di Gavardo.