Oggi all’11° Salone dell’arte

Il piano territoriale fa scuola a Ferrara

25/03/2004 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Pietro Gorlani

Il comune di Sirmione è tra i pri­mi in Italia — insieme ad Urbino, Assisi, Amal­fi, Por­to Venere — ad avere un «piano delle strate­gie per il riordi­no ter­ri­to­ri­ale». Il piano, espos­to ieri in Provin­cia, ver­rà espos­to ques­ta mat­ti­na a Fer­rara in aper­tu­ra dell’«XI Salone dell’Arte, del Restau­ro e del­la Con­ser­vazione dei Beni Cul­tur­ali e Ambi­en­tali» e illus­tra­to da Mas­si­mo Caso­lari, autore del piano, dall’assessore provin­ciale al Ter­rio­rio e dal sin­da­co di Sirmione Mau­r­izio Fer­rari. «Il piano mira a riconoscere e tute­lare l’identità locale — ha spie­ga­to Caso­lari — ad impedire una “rim­iniz­zazione” del tur­is­mo sirmionese, ripen­san­do la ges­tione delle risorse cul­tur­ali ed il rap­por­to pub­bli­co-pri­va­to». Si può a buon dirit­to par­lare di «svilup­po sosteni­bile», che coni­ughi esi­gen­ze del tur­is­mo al rispet­to del ter­ri­to­rio, delle bellezze artis­tiche e nat­u­rali, ha ricorda­to il sin­da­co di Sirmione, ieri in Bro­let­to per illus­trare l’intervento bres­ciano al con­veg­no fer­rarese. Il piano è sta­to patro­ci­na­to dall’assessorato provin­ciale al Ter­ri­to­rio «poiché in sin­to­nia con le coor­di­nate del Piano Ter­ri­to­ri­ale di Coor­di­na­men­to provin­ciale — pre­cisa l’assessore Gelmi­ni -, le cui parole d’ordine sono “svilup­po nel­la tutela”: siamo davvero orgogliosi che l’esperienza pilota di Sirmione ven­ga illus­tra­ta nel con­veg­no fer­rarese e pos­sa fun­gere da esem­pio ad altre ammin­is­trazioni». Il piano ha vis­to l’impegno, a par­tire dal 2002, di una apposi­ta «Com­mis­sione Svilup­po sosteni­bile», indet­ta dall’amministrazione di Sirmione: essa ha coin­volto tutte le forze politiche, eco­nomiche e sociali del ter­ri­to­rio. Il tur­is­mo a Sirmione di cer­to non man­ca, ma la per­ma­nen­za media dei vis­i­ta­tori e di due ore. «L’obbiettivo — ha aggiun­to Caso­lari — è por­tar­la ad un giorno». Cer­ta­mente servi­ran­no adeguate infra­strut­ture, «che non dovran­no in alcun modo deval­oriz­zare le bellezze del cen­tro stori­co, le , il Castel­lo Scaligero», ha ricorda­to il pres­i­dente del­la Provin­cia Cav­al­li. Bas­ta quin­di con le migli­a­ia di metri quadri adibiti a parcheg­gio, spie­gano gli ammin­is­tra­tori, che sono pron­ti ad entrare nel­la fase oper­a­ti­va del piano. Nel «Salone dell’Arte» di Fer­rara ci sarà uno stand in rap­p­re­sen­tan­za del­la Provin­cia di Bres­cia, del comune di Sirmione e dell’assessorato regionale al tur­is­mo resterà aper­to sino a saba­to 27 marzo.

Parole chiave: