Dalla Regione 700 milioni per salvare la storica «Del Castel». In progetto la creazione di percorsi turistico-didattici

La limonaia sarà recuperata

20/12/2001 in Avvenimenti
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Sarà sal­va­ta la limon­a­ia «D. Segala» di Limone, denom­i­na­ta «Del Cas­tel», una delle poche rimaste anco­ra intat­te, anche se in notev­ole sta­to di degra­do. Sit­u­a­ta in posizione pae­sag­gis­ti­ca­mente strate­gi­ca, ma anche facil­mente rag­giun­gi­bile, la limon­a­ia tornerà a nuo­va vita gra­zie agli inter­ven­ti di recu­pero resi pos­si­bili da un finanzi­a­men­to del­la Giun­ta regionale, pro­pos­to dal vicepres­i­dente e asses­sore all’A­gri­coltura Viviana Becca­los­si, di 700 mil­ioni (361.469 euro). L’inizia­ti­va è par­ti­ta dal­la Comu­nità mon­tana del ed è sta­ta subito accol­ta dal­l’asses­sore Becca­los­si che ha deciso di uti­liz­zare gli stanzi­a­men­ti di una speci­fi­ca voce del Piano di svilup­po rurale, quel­la ris­er­va­ta al «rin­no­va­men­to e miglio­ra­men­to dei vil­lag­gi e tutela del pat­ri­mo­nio rurale». «La Lom­bar­dia — ha com­men­ta­to l’asses­sore Becca­los­si — dispone di un pat­ri­mo­nio rurale ric­co e var­ie­ga­to, di cui le limon­aie del Gar­da rap­p­re­sen­tano uno degli aspet­ti più carat­ter­is­ti­ci. «La Regione vuole quin­di recu­per­are, quan­do occorre come in questo caso, e con­ser­vare questi pae­sag­gi, queste architet­ture rurali anche per farne richi­a­mi tur­is­ti­ci». Il recu­pero con­siste in una serie di inter­ven­ti quali il ripristi­no delle scale di col­lega­men­to fra i vari liv­el­li del­la limon­a­ia, il rifaci­men­to dei «casel­li», cioè dei rus­ti­ci des­ti­nati a mag­a­zz­i­ni per gli attrezzi, la creazione di un all’aper­to lun­go la limon­a­ia stes­sa, la creazione di un per­cor­so tur­is­ti­co-didat­ti­co. L’in­ten­zione è però di des­tinare una zona del­la limon­a­ia alle essen­ze arboree orig­i­nar­ie del lago e alla piantu­mazione di specie tipiche garde­sane, cre­an­do una sor­ta di gia­rdi­no botan­i­co in cui tro­ver­an­no pos­to sper­i­men­tal­mente anche specie non autoctone.

Parole chiave: -

Commenti

commenti