La solidarietà dei pescatori per la ricerca

Di Luca Delpozzo
e.s.

Si è con­clusa con la con­seg­na di un’of­fer­ta di quat­tro mil­ioni all’As­so­ci­azione vene­ta per la lot­ta con­tro la fibrosi cis­ti­ca, la set­ti­ma Fes­ta pro­mozionale del­la pesca svoltasi nel par­co Ichen­hausen sulle rive del fiume Min­cio. La man­i­fes­tazione è sta­ta orga­niz­za­ta dal­l’As­so­ci­azione pesca sporti­va Mar­tin Pesca­tore di Valeg­gio. La fes­ta, ded­i­ca­ta alla memo­ria del valeg­giano Vito Dar­ra, che fu asses­sore provin­ciale alla Pesca, è giun­ta quest’an­no alla quin­ta edi­zione. Come gli altri anni, gli ideatori del­la man­i­fes­tazione, tra le varie inizia­tive, han­no pro­mosso una sot­to­scrizione a sosteg­no dei prog­et­ti del sodal­izio che ha lo scopo di sen­si­bi­liz­zare l’opin­ione pub­bli­ca e di rac­cogliere fon­di per la ricer­ca sci­en­tifi­ca sul­la muco­vis­ci­dosi. La som­ma di denaro rac­col­ta è sta­ta già con­seg­na­ta al respon­s­abile vene­to del­l’as­so­ci­azione, Pietro Armani, il quale ha ringrazi­a­to i sot­to­scrit­tori per la loro sen­si­bil­ità e gen­erosità ver­so chi sof­fre. Oltre a orga­niz­zare gare sociali di pesca sporti­va, l’as­so­ci­azione Mar­tin Pesca­tore, nata sette anni, fa pro­muove ogni anno inizia­tive di carat­tere ambi­en­tale ed eco­logi­co, come la pulizia delle rive del Mincio.