La strada ferrata per Esenta è in abbandono. Ma il Comune prepara il recupero

La vecchia «tramvia»tra jogging e degrado

17/01/2008 in Attualità
Di Luca Delpozzo
R.D.

Più che di una stra­da ora­mai si può par­lare di una aut­en­ti­ca dis­car­i­ca a cielo aper­to. Gomme, bat­terie di auto semi dis­trutte, mat­eras­si, net­tez­za urbana di tut­ti i tipi e car­casse di roulotte date alle fiamme.Sono le con­dizioni del­la vec­chia «stra­da del tram» che col­le­ga Lona­to (fuori dal capolu­o­go al ter­mine di via Ison­zo, appe­na dopo il sot­topas­so dell’autostrada) con Esen­ta. A denun­cia­re la situ­azione di abban­dono parec­chi cit­ta­di­ni e fra questi Ange­lo Gal­li­na, pres­i­dente del locale grup­po podistico.«Le codizioni igien­i­co ambi­en­tali in cui ver­sa questo per­cor­so — dice Gal­li­na — sono davvero pes­sime. Ho più volte seg­nala­to in Comune la neces­sità di fare pulizia. Molti ami­ci che come me la domeni­ca prat­i­cano attiv­ità sporti­va sui sen­tieri si chiedono per­ché non si pen­si a una sua sis­temazione defin­i­ti­va. È una zona molto bel­la, imm­er­sa nel­la natu­ra che meriterebbe attenzione».Questo trac­cia­to fino agli anni ’30 era asseg­na­to dalle rotaie del tram inau­gu­ra­ta nel 1911. La bretel­la in ques­tione col­le­ga­va Cas­tiglione con Lona­to e quin­di Desen­zano fino al por­to del­la maratona.«Conosco molto bene la situ­azione — rep­pli­ca l’assessore all’ecologia Rober­to Vanaria — tant’è che il Comune si sta già muoven­do per un suo totale recu­pero. Pos­so tran­quil­liz­zare i cit­ta­di­ni. L’amministrazione comu­nale ha già deciso di finanziare la mes­sa in sicurez­za e rel­a­ti­va bonifi­ca del­la stra­da. Oper­azione che dovrebbe real­iz­zarsi entro l’anno. Sti­amo lavo­ran­do d’intesa con la Provin­cia per­ché poi sia inseri­ta nel per­cor­so ciclope­donale che da Maner­ba salirà a Lona­to per poi puntare sul man­to­vano. Nei giorni scor­si — aggiunge Vanaria — abbi­amo avu­to un incon­tro con il Cai e ammin­is­trazioni comu­nali del bas­so Gar­da ed è sta­to fir­ma­to un pro­to­col­lo di intesa».

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti