Polpenazze del Garda celebra la 69esima fiera del vino dal 25 al 28 maggio

Parole chiave:
Di Redazione

La Fiera del del Gar­da Clas­si­co Doc di Polpe­nazze del Gar­da si prepara a tagliare il nas­tro del­la 69esima edi­zione: appun­ta­men­to fis­sato tra il 25 ed il 28 mag­gio per quat­tro giorni di grande fes­ta popo­lare all’insegna dei vini, dei sapori, delle tradizioni del­la Valtè­ne­si, zona viti­co­la di grande pre­gio sul­la riv­iera bres­ciana del lago di Gar­da.. Nata nel 1947, la man­i­fes­tazione, pre­siedu­ta dal sin­da­co del paese Andrea Dal Prete riparte da un nuo­vo coor­di­na­tore, Mas­si­mo Coraz­za, con­fer­man­dosi fedele al suo manda­to orig­i­nario di autorev­ole “vet­ri­na” pro­mozionale del ter­ri­to­rio ma raf­forzan­dosi costan­te­mente ad ogni edi­zione, riscuo­ten­do al con­tem­po un suc­ces­so sem­pre cres­cente che nel 2017 ha toc­ca­to liv­el­li di afflus­so record con cir­ca 45 mila pre­sen­ze.

Anche quest’anno i numeri seg­nalano un forte incre­men­to: aumen­tano tan­to per com­in­cia­re le can­tine pre­sen­ti in fiera con pro­prio stand (saran­no in totale 25, alcune delle quali al debut­to), ma anche le etichette che han­no parte­ci­pa­to alla 13esima edi­zione del con­cor­so eno­logi­co adat­ta­to da quest’anno alla nuo­va Doc uni­ca Riv­iera Del Gar­da Clas­si­co-Valtè­ne­si: sono 98 i cam­pi­oni pre­sen­tati (+20%) da un totale di 42 aziende. Le degus­tazioni del­la com­mis­sione uffi­ciale han­no mes­so in evi­den­za un ele­va­to pro­fi­lo qual­i­ta­ti­vo: oltre il 60% delle etichette ha ottenu­to la qual­i­fi­ca di Vino Eccel­lente, cor­rispon­dente ad un pun­teg­gio di almeno 85/100. Da seg­nalare il debut­to nel­la com­pe­tizione del­la Doc San Mar­ti­no del­la Battaglia, tute­la­ta dal Con­sorzio Valtè­ne­si: tut­ti i sette pro­dut­tori pre­sen­ti sul mer­ca­to con ques­ta pic­co­la ma stor­i­ca denom­i­nazione han­no parte­ci­pa­to alla com­pe­tizione, cinque quel­li che han­no rag­giun­to l’Eccellenza. Impor­tante indi­cazione di ripresa per questo bian­co di pre­gio prodot­to con uve Tuchì.

I vini vinci­tori ver­ran­no come sem­pre pre­miati nel­la con­sue­ta cer­i­mo­nia uffi­ciale in castel­lo pre­vista per la mat­ti­na­ta di domeni­ca 27 alle 10, subito dopo la cer­i­mo­nia uffi­ciale di inau­gu­razione pre­vista per le 9.30. Ma la Fiera debut­terà in realtà alle 18 di ven­erdì 25, apren­do ai vis­i­ta­tori le porte del cen­tro stori­co medievale di Polpe­nazze, con le sue vie, le sue piazze, ed un bal­cone da dove si può ammi­rare uno dei panora­mi più affasci­nan­ti sul­la Valtè­ne­si e sul Lago di Gar­da.

Oltre un centi­naio le etichette disponi­bili per le degus­tazioni, che si potran­no effet­tuare solo ed esclu­si­va­mente acqui­s­tan­do l’apposita sac­ca con bic­chiere, che a causa di nuove nor­ma­tive legate alla sicurez­za negli even­ti di piaz­za non sarà più di vetro ma di un par­ti­co­lare mate­ri­ale plas­ti­co che lo rende per­fet­ta­mente sim­i­le ad un clas­si­co cal­ice da degus­tazione. Non un ogget­to usa e get­ta, quin­di, ma un “gad­get” da con­ser­vare ed uti­liz­zare anche a casa, lavabile in lavas­toviglie, com­ple­ta­mente rici­cla­bile: il cos­to del cal­ice con logo del­la Fiera e sac­ca del Con­sorzio Valtè­ne­si sarà di 6 euro, cui sarà nec­es­sario som­mare 1,50 euro per ogni degus­tazione agli stand. Tra le varie aree del­la rasseg­na si dis­tingue il Bor­go Bio, l’angolo ded­i­ca­to alle aziende che prat­i­cano l’agricoltura bio­log­i­ca,

Novità anche alla Dis­pen­sa del Gus­to, l’area ris­torazione dove oltre all’immancabile Spiedo Bres­ciano ver­rà pro­pos­to nelle quat­tro ser­ate e domeni­ca a mez­zo­giorno un menù cui si aggiunger­an­no un pri­mo piat­to (Riso alla Pilota con la sal­s­ic­cia) ed altre spe­cial­ità gas­tro­nomiche del­la zona. Da seg­nalare inoltre la part­ner­ship con il caseifi­cio Alpe del Gar­da di Tremo­sine, impor­tante realtà coop­er­a­ti­va dell’Alto Gar­da, che offrirà i for­mag­gi in abbina­men­to ai vini pro­posti in degus­tazione com­para­ta alla Corte degli Assag­gi, come sem­pre ospi­ta­ta nel­la sug­ges­ti­va corte di Casa Palazzi.

In ter­mi­ni logis­ti­ci saran­no incre­men­tati i parcheg­gi, con due nuove zone in via Valle ed al Cam­po Sporti­vo che con­sen­ti­ran­no di arrivare ad un totale di 5000 posti auto com­pren­den­do anche le altre due aree già uti­liz­zate. Sarà inoltre pre­sente un servizio di eli­por­to con pos­si­bil­ità di escur­sioni a paga­men­to in eli­cot­tero per ammi­rare dall’alto le bellezze del­la Valtè­ne­si. In pro­gram­ma anche il con­sue­to Palio del Salame ded­i­ca­to ai norci­ni locali e degus­tazioni di olio extravergine Gar­da Dop. Non mancher­an­no numerosi intrat­ten­i­men­ti musi­cali e cul­tur­ali: in Sala Con­sil­iare sarà allesti­ta una mostra di artisti del leg­no ed una espo­sizione di macchi­nari agri­coli in miniatu­ra per­fet­ta­mente fun­zio­nan­ti.  Gran finale con spet­ta­co­lo pirotec­ni­co nel­la ser­a­ta di lunedì 28.

Parole chiave: