Presentato il «Piano integrato di sviluppo locale»

Pro loco, patto nel nome del turismo

30/12/2004 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Silvio Stefanoni

A gen­naio la Pro loco Poz­zolen­go rin­noverà il Con­siglio di ammin­is­trazione. In atte­sa dell’assemblea chia­ma­ta ad eleg­gere il nuo­vo board, nei giorni scor­si iscrit­ti e diri­gen­za si sono incon­trati per dis­cutere il con­sun­ti­vo e la boz­za del «Piano inte­gra­to di svilup­po locale» per il rilan­cio tur­is­ti­co e cul­tur­ale del ter­ri­to­rio di Poz­zolen­go. Il sin­da­co , il vice Gino Brunati e l’assessore al Tur­is­mo Ric­car­do Saet­ti han­no dis­cus­so il doc­u­men­to con gli oltre ses­san­ta soci pre­sen­ti all’assemblea. Le osser­vazioni pre­sen­tate dal­la Pro loco sono state accolte in lin­ea di mas­si­ma dall’Amministrazione civi­ca fat­ta eccezione per un pun­to. Il sin­da­co non si è trova­to dac­cor­do sul­la pro­pos­ta del­la Pro loco di incen­ti­vare l’ inse­di­a­men­to di pic­cole attiv­ità in castel­lo. «È inop­por­tuno — sec­on­do l’Amministrazione comu­nale -, l’insediamento di attiv­ità com­mer­ciali. Si potrebbe pen­sare al mas­si­mo ad attiv­ità artis­tiche e hob­bis­tiche». Anche la pro­pos­ta di uno stam­pa­to mono­grafi­co con pub­bli­cazione peri­od­i­ca annuale su sto­ria, ambi­ente e cul­tura di Poz­zolen­go non ha trova­to piena ade­sione del sin­da­co per­chè è già in cor­so di attuazione­uno uno stru­men­to sim­i­le real­iz­za­to dal Con­sorzio Rivera del Gar­da e Colline Moreniche. Il «Piano inte­gra­to di svilup­po locale» prevede un con­sis­tente impeg­no per la val­oriz­zazione del ter­ri­to­rio di Poz­zolen­go in tutte le sue com­po­nen­ti: storiche, cul­tur­ali e tur­is­tiche, oltre che di tut­to quel­lo che può servire allo svilup­po del paese.

Parole chiave: