Una grande assemblea cittadina per parlare dei problemi di sicurezza e criminalità a Desenzano.

Problemi? Parliamone in pubblico

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Una grande assem­blea cit­tad­i­na per par­lare dei prob­le­mi di sicurez­za e crim­i­nal­ità a Desenzano.La richi­es­ta proviene dal capogrup­po del­la Lega Nord, Rino Pol­loni, ed è sta­ta accol­ta da tut­ti i capi­grup­po del Con­siglio comu­nale desen­zanese, che dedicherà all’ar­go­men­to una spe­ciale sedu­ta «aper­ta» il prossi­mo 21 luglio, a Palaz­zo Todeschini.Seduta «aper­ta» del Con­siglio comu­nale sig­nifi­ca che a luglio tut­ta la cit­tad­i­nan­za potrà per una vol­ta pren­dere la paro­la, attra­ver­so le sue asso­ci­azioni e i comi­tati spon­tanei. E nel­l’aus­pi­cio dei con­siglieri, inter­ver­ran­no anche i rap­p­re­sen­tan­ti delle forze del­l’or­dine, locali e non.Ma esiste davvero un prob­le­ma-crim­i­nal­ità a Desen­zano? la cit­tad­i­na non è il Bronx, la vita scorre rel­a­ti­va­mente tran­quil­la. Ma è vero che episo­di e situ­azioni allar­man­ti si stan­no man­i­fe­s­tando in misura cres­cente. E’ lun­go, l’e­len­co degli episo­di che han­no con­vin­to Pol­loni a chiedere un’assem­blea cit­tad­i­na: un bol­let­ti­no che rias­sume un anno di cronaca nera desenzanese.E’ una lista impos­si­bile da leg­gere d’un fia­to. Ma ecco­la qua: «Ai pri­mi di luglio ’99, a segui­to di una lite tra albane­si c’è sta­to un accoltel­la­men­to di un extra­co­mu­ni­tario in via Roma, dunque in pieno cen­tro. Una set­ti­mana dopo, in una ris­sa tra maroc­chi­ni scop­pi­a­ta nel parcheg­gio del cimitero, c’è sta­to un fer­i­to grave. Il 19 agos­to del­lo stes­so anno, un ladro d’au­to marocchi­no, dopo aver ruba­to una macchi­na e imboc­ca­to la tan­gen­ziale inse­gui­to dal­la Polizia, sban­da­va ucci­den­do così tré per­sone e fer­en­done altre due».E il sin­istro bol­let­ti­no redat­to da Pol­loni pros­egue anco­ra: «I com­mer­cianti del cen­tro stori­co sono esasperati dal­la pre­poten­za dei ven­di­tori abu­sivi, che espon­gono le loro mer­canzie davan­ti alle vetrine delle attiv­ità com­mer­ciali. Una let­tera di protes­ta con alle­gate numerose firme è sta­ta invi­a­ta al sin­da­co di Desenzano».E poi anco­ra: «Mart­edì 23 mag­gio, gli agen­ti di Polizia munic­i­pale e del Com­mis­sari­a­to di pub­bli­ca sicurez­za han­no inter­cetta­to, alla stazione fer­roviaria, alcu­ni clan­des­ti­ni, che han­no oppos­to resisten­za ai con­trol­li, man­dan­do tre agen­ti all’ospedale. Al parcheg­gio pub­bli­co del­la Mara­tona, si è orga­niz­za­ta una ban­da di albane­si, che taglieg­giano le per­sone minac­cian­do chi­unque si rifiu­ti di pagare il piz­zo. Il 26 mag­gio, due per­sone res­i­den­ti a Vac­caro­lo sono state aggred­ite e ferite davan­ti alla pro­pria abitazione da un altro grup­po di albane­si. E per finire, la set­ti­mana dopo, a Riv­oltel­la, in local­ità Pigna, una famiglia è sta­ta addor­men­ta­ta e svaligiata».Tanto è bas­ta­to per ottenere un’assem­blea cit­tad­i­na. Per sen­tire umori, opin­ioni, e ricette, l’ap­pun­ta­men­to è alla sera del 21 luglio.

Valentino Rodolfi
Parole chiave:

Commenti

commenti