In Comune si è costituita, ed è già al lavoro, la Commissione per le pari opportunità

Progetti, orari e servizi per la «città delle donne»

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sara Mauroner

E’ nata a Desen­zano la nuo­va com­mis­sione per pro­muo­vere le pari oppor­tu­nità. L’organismo è sta­to nom­i­na­to alcu­ni mesi fa dal sin­da­co Fioren­zo Pien­az­za e si è riu­ni­to per la pri­ma vol­ta nei giorni scor­si. Pres­i­dente è Giusep­pina Ceri­ni e vice pres­i­dente Mari­na Bom­pieri. Fan­no parte dell’esecutivo Mara Papi, M. Pia Pas­quet­ti, Enri­ca Bianch­er, Elis­a­bet­ta Liloni oltre alle due con­sigliere Patrizia Baraget­ti e Maria Rosa Rai­mon­di. «La Com­mis­sione — spie­ga l’assessore ai , Sil­via Colas­an­ti — vuole essere un organ­is­mo per­ma­nente per favorire l’effettiva attuazione dei prin­cipi di uguaglian­za e par­ità tra i cit­ta­di­ni, val­oriz­zan­do la pre­sen­za e la parte­ci­pazione delle donne alla vita del­la cit­tà, ma anche il dial­o­go tra gen­er­azioni e quel­lo con gli immi­grati e le immi­grate». La Com­mis­sione si è così mes­sa subito al lavoro per real­iz­zare prog­et­ti come quel­lo di armo­niz­zare gli orari dei servizi pub­bli­ci riv­olti alle famiglie. Nel Comune di Desen­zano le donne cos­ti­tu­is­cono più del­la metà del­la popo­lazione (52.98%), ma solo il 41.84% degli occu­pati. Tra i diplo­mati nel­la fas­cia di età 19–34 anni le donne sono più dei maschi (59,63% del totale), superan­do di ben 14,28 pun­ti per­centuale il dato medio provin­ciale. Il tas­so di occu­pazione fem­minile è infe­ri­ore a quel­lo maschile (38% con­tro 60,9%). Le madri sole, a Desen­zano sono il 12,45% con­tro il dato nazionale fer­mo al 10,85%. Tra gli stranieri, le donne sono più dei maschi (55,56% con­tro 44,43%) e supera di 12 pun­ti per­centuale la media provin­ciale, pari a 43,35%. Dai dati numeri­ci. ora la com­mis­sione par­tirà per real­iz­zare servizi e opportunità.

Parole chiave: