Consegnati a Punta San Vigilio i premi del primo concorso letterario Riviera, intitolato ai due grandi attori hollywoodiani

Rana: «Farò uno spot con Olivier e Vivien Leigh»

10/10/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Fuori dagli sche­mi. Rara­mente suc­cede di assis­tere ad un pre­mio let­ter­ario e vivere due ore di sano umoris­mo, pur non per­den­do di vista l’essen­za del con­cor­so. Tut­to questo è avvenu­to domeni­ca sera nel­la pres­ti­giosa Vil­la San Vig­ilio durante le pre­mi­azioni del con­cor­so nazionale let­ter­ario Riv­iera ded­i­ca­to a Lau­rence Olivi­er e Vivien Leigh, due miti hol­ly­wood­i­ani che nel 1953 scelsero la Locan­da di San Vig­ilio per le loro vacanze garde­sane. Abban­do­na­ta ben presto l’au­rea di accad­e­mia e riti ges­sati la cer­i­mo­nia è sta­to tut­to un fiorire di rime «baci­ate» dal­la gen­uinità del­la giuria com­pos­ta da per­son­ag­gi del mon­do del­la cul­tura e del­l’im­pren­di­to­ria. A par­tire da nei pan­ni di padrone di casa e esper­to di comu­ni­cazione gra­zie a cam­pagne pub­blic­i­tarie inno­v­a­tive. «Il mio sog­no, ha affer­ma­to l’in­dus­tri­ale nati­vo di Cologna Vene­ta, «è girare i prossi­mi spot a fian­co di Vivien Leigh, la Rossel­la O’Hara di “Via col ven­to”, e il grande Lau­rence Olivi­er». In atte­sa di trasfor­mare i desideri in realtà Rana si è accon­tenta­to di cel­e­brare i due attori in com­pag­nia di Pao­lo Bosi­sio, con­sulente del Pic­co­lo Teatro di e diret­tore artis­ti­co del , il qua­si novan­tenne pro­fes­sor Giuseppe Pimaz­zoni, sin­da­co di Gar­da ai tem­pi delle vacanze lacus­tri dei due divi, e Romano Brus­co con­sigliere con del­e­ga alla cul­tura di . A loro fian­co a com­pletare la schiera di giu­rati il seg­re­tario del con­cor­so Andrea Tor­re­sani e Rober­to Gian­fre­da, mem­bro del­la com­mis­sione cul­tura del Comune di Verona. Assen­ti gius­ti­fi­cati il diret­tore d’orches­tra Jan Lan­gosz e la can­tante lir­i­ca Cecil­ia Bar­toli. A loro è toc­ca­to il com­pi­to di scegliere, tra qua­si set­tan­ta poe­sie e nov­el­le, i vinci­tori del con­cor­so let­ter­ario orga­niz­za­to dal peri­od­i­co «Cor­riere del­la Riv­iera» con il patrocinio del­la Provin­cia e del­l’Azien­da di pro­mozione tur­is­ti­ca del Gar­da. Per la sezione inedi­ta il pre­mio è anda­to a Maria Luisa Pedrot­ti Rigo di Vicen­za men­tre il tro­feo Can­grande è sta­to asseg­na­to a Roset­ta Mor Abbiati di Verolan­uo­va Bres­cia. Nel­la cat­e­go­ria «Nov­el­le inedite» riconosci­men­to per Luciano Pros­peri di Roma, segui­to da Pin­uc­cia Pien­az­za di Desen­zano. La sezione poe­sia edi­ta ha vis­to invece l’af­fer­mazione di Adri­ano Barghet­ti di Viareg­gio con sec­on­do pos­to di Adri­ano Bottarel­li di Bres­cia. Cop­pa degli Olivi per Adri­ano Fos­chi di Gar­da. Vana la sper­an­za di ved­er spuntare a Vil­la San Vig­ilio Rober­to Ger­va­so, vinci­tore per il gior­nal­is­mo del pre­mio Lau­rence Olivi­er. «Purtrop­po si è sen­ti­to poco bene ed è ritor­na­to a casa», ha spie­ga­to Tor­re­sani ai numerosi pre­sen­ti e all’asses­sore provin­ciale Davide Bendinel­li, al sin­da­co di Gar­da Gior­gio Comenci­ni, di Bar­dolino Arman­do Fer­rari e il pres­i­dente del­l’Apt 12 Enri­co Meren­da. Però in un suc­ces­si­vo comu­ni­ca­to degli orga­niz­za­tori, giun­to ieri a tar­da ser­a­ta , la moti­vazione invece, sarebbe diver­sa. «Quan­do tut­ti lo aspet­ta­vano per la cer­i­mo­nia, il gior­nal­ista e scrit­tore non si è fat­to vedere.» Trat­tenu­to a Milano per impeg­ni con la trasmis­sione «La Macchi­na del Tem­po» Alessan­dro Cec­chi Paone (vinci­tore per la divul­gazione sci­en­tifi­ca), che ha fatto,comunque, per­venire agli orga­niz­za­tori del pre­mio una let­tera di scuse. Diret­ta­mente da Tri­este è invece giun­to a riti­rare il riconosci­men­to Lau­rence Olivi­er il pre­sen­ta­tore di trasmis­sioni per bam­bi­ni Mau­ro Serio, cam­pi­one di sim­pa­tia, accom­pa­g­na­to dal col­le­ga Fer­nan­do Lopez. In sala anche la gio­vane can­tante lir­i­ca Cate­ri­na Argese vincitrice del Pre­mio Vivien Leigh. Ste­fano Joppi