Il ministro ha effettuato una visita privata nella penisola incontrando politici e imprenditori Tornerà in ottobre per un convegno su Benedetta Bianchi Porro

Sirchia, tappa tra amici a Sirmione.

09/07/2003 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
m.t.

Il tour bres­ciano del min­istro del­la Salute, Giro­lamo Sirchia, si è con­clu­so l’altro giorno a Sirmione, pri­ma in un ele­gante locale del­la cit­tad­i­na, e poi ai tavoli del ris­torante «Cat­ul­lo». Sirchia, che era in visi­ta pri­va­ta, si è intrat­tenu­to con alcu­ni espo­nen­ti politi­ci locali; vale a dire il sin­da­co Mau­r­izio Fer­rari, Luca Azzoni (coor­di­na­tore dell’Udc locale), l’assessore ai Gior­dano Sig­nori e il pres­i­dente degli alber­ga­tori, Dino Barel­li, che ha fat­to da padrone di casa. Il min­istro del­la Salute ha chiesto soprat­tut­to notizie sul­la cit­tad­i­na del­la peniso­la, sui suoi prob­le­mi, sul­la sua lun­ga sto­ria pri­ma di bor­go di pesca­tori, poi di grande local­ità di vil­leg­giatu­ra e ter­male. La gior­na­ta dell’esponente gov­er­na­ti­vo, che nelle ore prece­den­ti era sta­to in Fran­ci­a­cor­ta e in altre zone del Gar­da incon­tran­dosi sem­pre con espo­nen­ti politi­ci, si è con­clusa, dice­va­mo, nel­la cit­tad­i­na scalig­era. Tra l’altro, il min­istro tornerà sicu­ra­mente a Sirmione: è sta­to invi­ta­to da tem­po dai respon­s­abili dell’associazione «Per » a pre­sen­ziare a un con­veg­no in pro­gram­ma al a metà ottobre.