Solferino e San Martino: la Storia rivive

Di Redazione

Eserci­ti risorg­i­men­tali, can­noni, tam­buri: sono in pro­gram­ma i prossi­mi saba­to 27 e domeni­ca 28 giug­no le inizia­tive orga­niz­zate dal­la Soci­età Solferi­no e San Mar­ti­no per la del­la Battaglia di Solferi­no e San Mar­ti­no del XXIV giug­no 1859.

Il giorno del­la Rie­vo­cazione del­la Battaglia sarà domeni­ca 28 giug­no, con l’anteprima del­la Battaglia alle 9.30 a Solferi­no. Rie­vo­ca­tori france­si e Aus­triaci simuler­an­no per la pri­ma vol­ta la stor­i­ca pre­sa del Bor­go di Poz­zo Cate­na e del Castel­lo. Le truppe sfil­er­an­no poi per le vie del cen­tro stori­co, accom­pa­g­nate dal­la Ban­da cit­tad­i­na di Cas­tel Gof­fre­do. Sarà nel pomerig­gio del­lo stes­so giorno che a San Mar­ti­no, oltre 350 tra Rie­vo­ca­tori e volon­tari, daran­no vita, alle ore 17.00, alla deter­mi­nante Battaglia risorg­i­men­tale.

Sono numerosi gli even­ti che quest’anno anticiper­an­no e accom­pa­g­n­er­an­no  la Rie­vo­cazione vera e propria:

A par­tire da mer­coledì 24 giug­no, giorno in cui a Solferi­no, par­tirà alle 10 del mat­ti­no un cor­teo da Piaz­za Torel­li per com­mem­o­rare il 156° Anniver­sario del­la Battaglia e pres­so l’Ossario si ter­rà una Mes­sa in memo­ria dei cadu­ti, che ver­rà cel­e­bra­ta anche nell’Ossario di San Mar­ti­no, alle ore 18.

Il 26 giug­no, nel Museo di San Mar­ti­no, alle 17.15, si ter­rà il sem­i­nario: I Luoghi del­la Sto­ria. Per un’idea di Museo Dif­fu­so e la sera, alle 21.00, a Solferi­no, ci sarà la pre­sen­tazione dell’edizione francese del libro: Solferi­no 1859 di Gian­lui­gi Val­ot­ti, sui fer­i­ti france­si ricoverati all’Ospedale di  Maner­bio dopo la Battaglia.

Saba­to 27 giug­no, nel com­p­lesso mon­u­men­tale di San Mar­ti­no, alle ore 10, ver­rà inau­gu­ra­ta la Mostra sul­la Grande Guer­ra, a cura del Grup­po Museo XX Sec­o­lo, in occa­sione del Cen­te­nario del­la Pri­ma Guer­ra Mondiale.

Sem­pre saba­to, in col­lab­o­razione con , è pre­vista la Tra­ver­sa­ta Impe­ri­ale in bat­tel­lo, da Desen­zano a Sirmione. I due imper­a­tori, Napoleone III e Francesco Giuseppe, accom­pa­g­na­to dal­la moglie, l’imperatrice Elis­a­bet­ta di Baviera (Sis­si), scor­tati da dame e uffi­ciali al segui­to, par­ti­ran­no dal molo di Desen­zano alle ore 18. Seguirà una passeg­gia­ta impe­ri­ale nel cen­tro stori­co di Sirmione, con imbar­co alle ore 20 per un’altra prom­e­nade degli imper­a­tori ques­ta vol­ta nel cen­tro stori­co di Desenzano.

Nel pomerig­gio del 27, alle ore 15, con­tem­po­ranea­mente a San Mar­ti­no e a Solferi­no, si ter­ran­no le eserci­tazioni del­la Scuo­la del Solda­to, inizia­ti­va per avvic­inare le per­sone alla conoscen­za delle armi e delle con­sue­tu­di­ni mil­i­tari del peri­o­do. Quel­la sera, sarà poi pos­si­bile cenare insieme ai sol­dati. “Il ran­cio del solda­to”, a base di spiedo e polen­ta, su preno­tazione. Ques­ta cena, per­me­t­terà di conoscere più da vici­no sia il com­p­lesso mon­u­men­tale di San Mar­ti­no che i Rie­vo­ca­tori che il giorno suc­ces­si­vo parteciper­an­no alla Battaglia.

Infine Pres­so la Casci­na Ste­fanona a San Mar­ti­no, ver­rà allesti­ta il 27 e 28 giug­no, una vera e pro­pria Casci­na del Tem­po: i vil­li­ci, vesti­ti alla maniera dell’epoca, accoglier­an­no i pre­sen­ti con merende a base di pane, salame e uova. Men­tre la Sar­to­ria del Tem­po sarà un’occasione per osser­vare più da vici­no, l’arte anti­ca del­la sartoria.

Tut­ti gli even­ti per il 156° anniver­sario del­la Battaglia di Solferi­no e San Mar­ti­no sono real­iz­za­ti dal­la Soci­età Solferi­no e San Mar­ti­no con la col­lab­o­razione del Comune di Desen­zano del Gar­da, del Comune di Solferi­no, con il patrocinio di Regione Lom­bar­dia e Provin­cia di Bres­cia e con la parte­ci­pazione di numerose asso­ci­azioni storiche, cul­tur­ali, mil­i­tari e di volontari.

foto di : Diego Gia­r­dinet­to