venerdì, Luglio 19, 2024
HomeAttualitàCapodanno batte Ferragosto
Gardesana intasata dalle auto, tutte le strade stracolme di macchine per una serata eccezionale. Tutto esaurito sul lungolago e nelle piazze per i fuochi d’artificio Istria protagonista al Natale tra gli olivi, questa sera El Gavetin

Capodanno batte Ferragosto

La strada Gardesana intasata dalle auto parcheggiate su ambo i lati, stracolme di macchine tutte le vie lateriali. Un afflusso del genere nessuno se lo sarebbe aspettato nella notte di San Silvestro. C’era una vera e propria folla sul lungolago ad aspettare i fuochi d’artificio: più gente di quella che si vede la sera di ferragosto, nel pieno della stagione turistica, quando si disputa il palio delle contrade. I botti ci sono stati: diciassette minuti filati quelli ufficiali, proposti dal Comune. Migliaia anche i razzi lanciati prima e dopo la mezzanotte da chi s’era assiepato in riva al lago. In piazza del porto c’era il pienone a ballare. La domanda che serpeggiava tra il pubblico era: ma come fanno le cubiste a starsene sul palco in costume da bagno in pieno inverno? Preso d’assalto lo stand della Pro loco, dove il presidente Giuseppe Sembenini, il segretario Graziano Lorenzini e la moglie Ivana Tonon hanno distribuito fiumi di vin brulè. Giancarlo Campagnari vigilava invece sul grande presepe all’aperto, pure gremito di gente. Visibilmente soddisfatto l’assessore al turismo Antonio Pasotti, che ha seguito la manifestazione in mezzo al pubblico. Il sindaco Davide Bendinelli è invece andato ad Innsbruck per il concerto di capodanno, continuando così una sorta di gemellaggio con la capitale del Tirolo austriaco che ha dato buoni frutti anche in quest’edizione del Natale tra gli olivi. E i gemellaggi continuano anche in quest’ultimo fine settimana della lunga manifestazione gardesana. Ospite di turno la regione istriana, già protagonista un anno fa. A mettere in contatto Bendinelli col presidente regionale dell’Istria, Ivan Jakovcic, era stato l’ex deputato Angelo Cresco. «Quella con la regione dell’Istria – dice il sindaco di Garda – è un’altra partnership che può dare grosse soddisfazioni dal lato della promozione turistica. D’altra parte, anche l’Istria ha un’economia basata in ampia misura sul turismo ed abbiamo intenzione di continuare a stringere legami proprio con le aree turisticamente rilevanti più vicine alla nostra». Il programma prevede da oggi, venerdì, l’esposizione e la degustazione dei prodotti tipici istriani (interessanti i vini, in costante crescita qualitativa, e i tartufi), nonché momenti di folclore e di spettacolo. In sala consiliare continua la mostra Fontinalia Museum portata dalla Pro loco di Ostiglia e Revere, mentre a palazzo Pompei Carlotti è allestita la rassegna dei presepi che continua a richiamare un buon numero di visitatori Questa sera, infine, chiuderà la rassegna teatrale organizzata dalla compagnia La Rumarola: di scena El Gavetin, che presenterà la commedia «Le done iè come l’onda». La compagnia teatrale di Negrar è impegnata sulle scene ormai da vent’anni e propone, con crescente successo, la riscoperta di detti e tradizioni popolari, senza per questo trascurare la lingua it aliana , con spettacoli che hanno nell’umorismo un elemento ricorrente e nell’originalità dei brani musicali un’altra apprezzata caratteristica.

Articolo precedente
Articolo successivo
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video