venerdì, Luglio 19, 2024
HomeAttualitàUna Pasqua da «tutto esaurito»
A Desenzano e Sirmione l’ottimismo degli operatori. Anche le previsioni meteo sorridono ai vacanzieri. Ma i tedeschi mancano all’appello: dagli italiani il 90% delle prenotazioni

Una Pasqua da «tutto esaurito»

Sarà un ponte pasquale in cui il tricolore sventolerà più di ogni altra bandiera. I tradizionali clienti del lago di Garda – tedeschi e nordeuropei in generale – saranno infatti davvero pochi.E’ questo il quadro a 24 ore dall’inizio della stagione turistica della riviera gardesana, il primo autentico banco di prova sul quale gli operatori hanno già scommesso nei mesi scorsi. Se di tedeschi se ne vedranno meno, la causa non va imputata a un improvviso dietrofront dei maggiori tour operator della Germania, ma all’arrivo anticipato del ponte pasquale rispetto a quello degli anni passati. Comunque, tutto esaurito nella penisola sirmionese e a Desenzano, dove gli italiani sono stimati nell’ordine del 90% circa negli alberghi e nelle strutture all’aria aperta (villaggi, camping), anche se solo per due o tre giorni.Li attenderà però un week end soleggiato e senza pioggia. Ecco le previsioni di MeteoGarda, elaborate per Bresciaoggi dal sirmionese Diego Bianchi, relative al nostro bacino. In arrivo un campo di alta pressione che garantirà tempo stabile e soleggiato con temperature in crescita. In particolare, già da oggi avremo una graduale stabilizzazione del tempo. Per domani e sabato avremo condizioni di cielo sereno con temperature in graduale crescita, che tra sabato e domenica si attesteranno su valori decisamente primaverili con punte massime di oltre 20°. Pasqua e Pasquetta xon prevalenza di sole dunque, anche se vi potrà essere il disturbo di qualche velatura che potrà rendere il tempo a tratti variabile; temperature in leggera flessione, ma ancora molto gradevoli.Chi deciderà di trascorrere questa Pasqua sul Garda potrà godere di una minicrociera con i motoscafi del servizio navetta tra Colombare a Sirmione o di una viaggio più lungo a bordo dei battelli della Navigarda, o ancora del centro Aquaria di Sirmione al prezzo di 48 euro (dalle ore 10 alle 22). Aperti i musei della Villa Romana di Desenzano, il Castello e le Grotte di Catullo di Sirmione.«Siamo ottimisti – dice Ennio Poli commerciante sirmionese – ci sono per la prima volta turisti russi e parecchi italiani; molti sono i negozi ristrutturati durante l’inverno». Giancarlo Dalle Vedove, numero uno degli albergatori di Sirmione , conferma il tutto esaurito con un 90% di italiani.Tutto esaurito anche a Desenzano, come riferisce Saverio Ziliani, presidente degli albergatori, «con massiccia presenza di italiani». Per Diego Beda, presidente dell’Ascom, invece «è prematuro oggi dare un giudizio, meglio aspettare qualche giorno: in ogni caso – dice – le attività commerciali desenzanesi hanno fatto grandi sforzi per migliorare la propria immagine».Tutto occupato anche al campeggio Sirmione dove, pochi giorni fa, è stato inaugurato il nuovo spazio con bar-ristorante e il minimarket. Anche al Garda Village, come assicura il direttore Maurizio Iannella, prevale la clientela nostrana.Un’occhiata rapida, infine, alle proposte dei locali per le feste, cominciando da quelli di Desenzano dove molto ritoranti propongono menù speciali. Qualche esempio. Al Cavallino di Desenzano delizioso menù a base di pesce a 60 euro per persona; al Carretto, capretto o agnello al forno in aggiunta al menù tradizionale a 35 euro; alla Trattoria Milani di Centenaro, cucina tradizionale con menù classico pasquale a 40 euro; alla Speranzina, locale raffinato di Sirmione, 55 euro circa, infine, all’Erica, vicino al parcheggio Montebaldo, capretto e agnello al forno a 35 euro.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video