IL CEMENTO MANGIA-SMOG ? “PARAGONABILE ALL’INVENZIONE DELLA LAMPADINA E DELLA RADIO”. MANGIA-SMOG ANCHE NELLA METROPOLITANA LEGGERA DI BRESCIA

Affollato convegno a Calvagese: protagonisti i Senini di Montichiari

09/11/2006 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Francìesco Di Chiara

La real­iz­zazione del cemen­to man­gia-smog è sta­to parag­o­na­to all’invenzione del­la lam­pad­i­na da parte di Edi­son e del­la radio da Mar­coni. Questo stra­or­di­nario accop­pi­a­men­to è una delle deduzioni sca­tu­rite dal con­veg­no svoltosi a Palaz­zo Arza­ga in Cal­vagese del Gar­da mer­cole­di scor­so 8 novem­bre, affol­la­to di curiosi, giornalisti,politici, sin­daci ed addet­ti al set­tore edile. Ogget­to del­la dis­cus­sione è sta­to il Tx Active, l’ultima inven­zione dell’Italcementi, un cemen­to che si com­por­ta alla pre­sen­za del­la luce come se fos­se la foglia con la foto­sin­te­si clo­ro­fil­iana: trasfor­ma in prat­i­ca lo smog e veleni come l’anidride car­bon­i­ca e le polveri sot­tili in ossigeno. “Dob­bi­amo costru­ire le nos­tre case, le nos­tre piazze, le nos­tre strade con quel prodot­to stra­or­di­nario” ha det­to l’assessore provin­ciale ai lavori pub­bli­ci “presto inizier­e­mo un esper­i­men­to impor­tante anche nel­la cop­er­tu­ra del sof­fit­to di una gal­le­ria stradale nel bres­ciano, dove come si sa lo smog cir­co­la ad alti liv­el­li. Con queste inven­zioni si risolvono i prob­le­mi dell’ambiente non serve far cir­co­lare le auto in giorni pari e dis­pari”. Tec­ni­ci e politi­ci si sono poi alter­nati durante il con­veg­no per dimostrare, dati e dia­gram­mi alla mano, che gli effet­ti foto­cataliti­ci del Tx sul miglio­ra­men­to ambi­en­tale sono sicuri ed effi­caci. Sono sta­ti por­tati gli esem­pi real­iz­za­ti con il man­gia-smog, tra il 2003 ed il 2006, come il tun­nel di via Por­po­ra a , la grande chiesa del­la Dives in Mis­eri­cor­dia a Roma, un cen­tro Yoga a Bres­cia, il cen­tro sporti­vo Mon­tichiarel­lo a Mon­tichiari, il palaz­zo dell’Arcivescovado a Taran­to, la sede dell’Air France nell’aeroporto Charles De Gaulle a Pari­gi e la Cit­tà del­la Musi­ca a Cham­bery. Ma anche res­i­den­ze in Bel­gio, l’Hotel de Police a Bor­deaux e la sede di Ciments du Maroc a Casablan­ca in Maroc­co Orga­niz­za­tore del con­veg­no di Cal­vagese è sta­to il Cen­tro Pose Seni­ni di Mon­tichiari che è pat­ner esclu­si­vo dell’Italcementi per la mes­sa in posa del Tx Active in tut­ta Italia. E’ di queste ore la con­fer­ma che il Cen­tro Pose Seni­ni si occu­perà di posizionare i prodot­ti con Tx Active lun­go la nuo­va Met­ro­pol­i­tana Leg­gera di Bres­cia, un’opera in via di real­iz­zazione che attra­verserà la cit­tà, da nord a sud, per 13 chilometri. Oltre all’assessore Paroli­ni ed ai mon­te­claren­si Mas­si­mo ed Alber­to Seni­ni sono inter­venu­ti al con­veg­no con le loro inter­es­san­ti relazioni: Alber­to Ronzi e Nico­la Riz­zo di Ital­cemen­ti, Mas­si­mo Bernar­doni del­la Cimax spa e l’Ing. Car­lo Laz­zari­ni, diri­gente Edilizia Sco­las­ti­ca del­la Provin­cia di Brescia.

Parole chiave: