4 ciclìsti di Padenghe sul Garda fra i 30 che parttranmno da Milano, il prossimo 16 giugno, alla volta di Roma

Dal Papa in bicicletta

06/06/2000 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

L’indulgenza bisogna guadag­narsela. Era così ai tem­pi dei tem­pi, quan­do i pel­le­gri­ni — i ric­chi a cav­al­lo o a dor­so di mulo, i poveri a pie­di — si accingevano a rag­giun­gere Roma e i luoghi san­ti del­la Cris­tian­ità. Lun­go il tragit­to gli hos­pi­tales, gesti­ti da ordi­ni reli­giosi o cav­allereschi, accoglievano i vian­dan­ti gra­tuita­mente. Quel­lo del pel­le­gri­nag­gio era un aut­en­ti­co e grandioso fenom­e­no sociale. Devono aver­lo ricorda­to anche i com­po­nen­ti del Grup­po sporti­vo Fati­ma, lega­to alla par­roc­chia Madon­na di Fati­ma di via Chopin 1 a (zona Ripa­mon­ti) quan­do venne loro l’idea di recar­si a Roma per il Giu­bileo. Mez­zo di loco­mozione? La bici­clet­ta, nat­u­ral­mente, con rel­a­ti­va pre­ven­ti­va dose di sudore. Fol­ta rap­p­re­sen­tan­za attorno alle 60 pri­ma­vere, con punte gio­vani, ma anche qualche espo­nente anco­ra più incanu­ti­to. Anche il par­ro­co, appas­sion­a­to ciclista, che ha sposato l’idea e si tro­va per­fet­ta­mente nel­la media pure per l’età. Giun­ti a quo­ta 30 il grup­po ha chiu­so le iscrizioni. Assieme ai milane­si si sono aggre­gati: quat­tro bres­ciani di Padenghe sul Gar­da e quat­tro pavesi di Vidigul­fo. Com­in­cia così l’avventura che ora las­cia però il pos­to alla com­postez­za che l’avvenimento richiede. Il car­di­nale Mar­ti­ni appro­va e benedice. Prepara una let­tera per S.S. il Papa. Anche qualche spon­sor — gra­zie al dinam­i­cis­si­mo par­ro­co don Rug­gero Cam­ag­ni — crede nell’iniziativa e assi­cu­ra il pro­prio appog­gio. Don Rug­gero coin­volge anche la par­roc­chia: chi desidera e non può per­me­t­ter­si 625 km in bici­clet­ta in 5 giorni, può «adottare» l’iniziativa per portare la pro­pria parte­ci­pazione giu­bi­lare a Roma. Due pull­man di par­en­ti e ami­ci rag­giunger­an­no poi i ciclisti nel­la cit­tà eter­na, per con­di­videre l’emozione dell’udienza papale e dell’attraversamento del­la Por­ta san­ta, nonché per riportare a gli affat­i­cati pel­le­gri­ni. La pic­co­la carovana, com­ple­ta di Croce Rossa al segui­to, un fur­gone e di tre moto­ci­clisti, sta preparan­do gli ulti­mi par­ti­co­lari. Le let­tere per i Comu­ni attra­ver­sa­ti sono già par­tite, in modo che la vig­i­lan­za urbana assi­curi un min­i­mo di coor­di­na­men­to del traf­fi­co. L’appuntamento per la parten­za è per ven­erdì 16 giug­no. Chi desidera portare ai pel­le­gri­ni-ciclisti il salu­to pro­prio e del­la cit­tà deve trovar­si sul piaz­za­le del­la chiesa pri­ma delle ore 7 quan­do la bandie­ri­na si abbasserà per dare il via, con­fi­dan­do che il tem­po e la buona for­tu­na accom­pa­g­ni i ciclisti. Non ci sono più i brig­an­ti, ma il peri­co­lo del traf­fi­co è, forse, altret­tan­to insidioso. I parte­ci­pan­ti — : Daniele Barniesi; Giampiero Buraglio; Don Rug­gero Cam­ag­ni; Giuseppe Canè; Anto­nio Del­la Jan­na; Bruno Fasoli; Fran­co Fasoli; Lui­gi Galante; Aldo Gat­ti; Gilber­to Nas­ti; Fabio Ossoli; Gabriele Pagani; Anto­nio Pagliani; Mau­r­izio Poli; Gia­co­mo Rug­geri; Rober­to Spelta; Pietro Ton­ti­ni; Giuseppe Tran­sid­i­co; Fabio Vai; Ric­car­do Vavas­sori; Car­lo Vis­con­ti. Padenghe sul Gar­da: Max Botte; Vir­gilio Ghi­di­ni; Lui­gi Gof­fi; Piero Rais­sonii. Vidigul­fo (Pavia): Giuseppe Fer­rari; Oliviero Losi, Andrea Moran­di; Ange­lo Paveri.

Parole chiave: