Campioni di prim'ordine oggi in gara con i Melges 24

I velisti della Coppa America si sfidano nelle acque torbolane

01/05/2003 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
a.c.

L’am­bito riconosci­men­to per Tor­bole di una delle poche cap­i­tali «in» del­la vela mon­di­ale ver­rà nuo­va­mente con­fer­ma­to nei prossi­mi giorni con la pre­sen­za di diver­si cam­pi­oni del­la pres­ti­giosa Cop­pa Amer­i­ca e di altri tito­lati «manovri­eri di gran ran­da» che si sono dati appun­ta­men­ti sulel acque garde­sane. Da sta­mane a domeni­ca torner­an­no nelle acque del Gar­da Trenti­no i «», una delle più evo­lute imbar­cazioni da rega­ta ideate durante l’America’s Cup del 1992 dal leggen­dario Bud­dy Melges e dai prog­et­tisti di «Amer­i­ca Cube» Reichel e Pugh. Questi scafi dalle con­cezioni inno­v­a­tive e lunghi 7,50 metri, parteciper­an­no ad una tap­pa del cir­cuito europeo che è orga­niz­za­ta dal . Si con­tender­an­no l’am­bi­ta vit­to­ria velisti del cal­i­bro di Flavio Favi­ni, tat­ti­co di «Mas­cal­zone Lati­no» alla recente Cop­pa Amer­i­ca, nonché cam­pi­one mon­di­ale 2001 del Melges 24, di Tiziano Nava del team di «Azzur­ra», e di vari cam­pi­oni mon­di­ali, tra i quali, il garde­sano Luca Vale­rio (cat­e­go­ria Mumm 30), il cese­n­ate Egidio Bab­bi (classe A), il sebi­no Mario Zil­iani (cat­e­go­ria 420).Tra i fuori­classe inter­nazion­ali che regat­er­an­no vi saran­no anche due vali­di por­ta­col­ori del Cir­co­lo Veli­co Tor­bole. Sono il sudtirolese Gre­gor Stimpfl, ses­to asso­lu­to e sec­on­do degli azzur­ri all’eu­ropeo Melges del 2001 nonchè vinci­tore, nel­la classe C, del­la clas­si­ca del Gar­da. Quin­di Sil­vio San­toni, il cam­pi­one di casa plu­ri­ti­to­la­to europeo.Particolarmente atte­sa è la prestazione di Sil­vio San­toni che sarà pro­tag­o­nista in acqua con il pro­totipo costru­ito dal cantiere inglese di Luca Devoti, il cam­pi­one di Bren­zone medaglia argen­to con i Finn a Syd­ney. L’e­quipag­gio sarà com­pos­to da aut­en­tiche star del­la vela, cioè da Beppe Devoti, dal romano Fran­co Rao e dal­l’aus­tri­a­co Har­ry Miss­bauer, uno dei prog­et­tisti del­la bar­ca svedese «Vic­to­ry» all’ul­ti­ma dis­pu­ta di Cop­pa Amer­i­ca.