Al Centro Fiera nel prossimo week-end. Al centro dell’attenzione anche la Carta dei diritti dei fanciulli

Le scuole a «Strabilia» imparano la creatività

19/11/2005 in Fiere
Di Luca Delpozzo
Di Chiara

Tor­na a Mon­tichiari «Stra­bil­ia», la tre giorni ded­i­ca­ta ai giochi ed alla cre­ativ­ità per i ragazzi delle scuole. Si trat­ta del­la sec­on­da edi­zione, orga­niz­za­ta da Staff Ser­vice, dal 25 al 27 novem­bre nei padiglioni del Cen­tro Fiera. Mad­ri­na del­la man­i­fes­tazione, molto apprez­za­ta, sarà anco­ra una vol­ta Pao­la Vilar­di, pres­i­dente del con­siglio provin­ciale. «Mi ha col­pi­to in par­ti­co­lare la Cit­tà di Stra­bil­ia, così come ver­rà pre­sen­ta­ta in fiera — ha esor­di­to la Vilar­di nel­la con­feren­za stam­pa di ieri in Bro­let­to — una cit­tà a misura dei ragazzi dove impara­no ad usare gli stru­men­ti del­la democrazia». «Stra­bil­ia» sarà però anche un luo­go dove si impar­erà la sto­ria del­la Dichiarazione dei Dirit­ti dei Fan­ci­ul­li, la cui data di com­mem­o­razione è sta­ta fis­sa­ta dall’Onu in col­lab­o­razione con l’Unicef il 20 novem­bre di ogni anno. E pro­prio in occa­sione di ques­ta data l’assessorato provin­ciale all’istruzione dis­tribuirà in tutte le scuole del­la provin­cia una copia del­la Dichiarazione: un invi­to a «Stra­bil­ia» dove la Provin­cia sarà pre­sente con un grande spazio ed un con­trib­u­to al Comi­ta­to Provin­ciale dell’Unicef che andrà ad alle­viare il grande dolore sop­por­ta­to in questo mese dalle famiglie pachis­tane col­pite dal ter­re­mo­to del­lo scor­so 8 otto­bre. Sul­la ques­tione dei dirit­ti dei fan­ci­ul­li si è sof­fer­ma­to anche il pres­i­dente del­la Provin­cia Alber­to Cav­al­li che ha volu­to par­lare a favore dell’importanza di leg­gere buoni lib­ri «avvic­i­nan­dosi alle bib­lioteche: i bam­bi­ni non pos­sono vivere solo di Tv o di Wrestling». Lo scor­so anno furono 7200 i vis­i­ta­tori, 162 scuole inter­ven­nero con 3500 stu­den­ti che usufruirono dei numerosi lab­o­ra­tori, mostre, ani­mazioni, spazi gio­co mes­si a dis­po­sizione dal­la Staff Ser­vice. «In questo sec­on­do di Stra­bil­ia saran­no tre le aree prin­ci­pali — ha spie­ga­to Ele­na Paris — con espo­sizioni, lab­o­ra­tori ed instal­lazioni gio­co. All’interno di cias­cu­na area ver­ran­no sug­ger­i­ti attiv­ità e per­cor­si di visi­ta dis­tin­ti per fasce di età in: Pic­coli Esploratori (6–10 anni), Gio­vani Ricer­ca­tori (11–14 anni) ed Aspi­ran­ti Guide (15–19 anni). Spazi ani­mati e per­cor­si spe­ciali saran­no ded­i­cati all’infanzia (0–5 anni) e agli adul­ti. Le tem­atiche di appro­fondi­men­to saran­no giochi, ali­men­tazione e salute, cit­tà, casa e ter­ri­to­rio, edi­to­ria, scuo­la e for­mazione didat­ti­ca attra­ver­so il gio­co, le palestre per la mente (la cre­ativ­ità nell’espressione artis­ti­ca), il tem­po libero». Ven­erdì e saba­to mat­ti­na saran­no esclu­si­va­mente ded­i­cate alle scuole. Ven­erdì, saba­to pomerig­gio e domeni­ca, l’ingresso sarà acces­si­bile al pub­bli­co con 5 euro (gra­tu­ito per bam­bi­ni e ragazzi fino a 14 anni). Per infor­mazioni: Staff Ser­vice, via Cefalo­nia 70, Bres­cia; tele­fono 030–226425, e‑mail info@staffservice.it/www.strabiliaweb.it.Francesco