Un fine settimana a Sirmione con i profumi del Lugana: questa la proposta del Consorzio di tutela del Lugana per il pomeriggio di sabato.

Lugana, fine settimana all’insegna della «piacevolezza»

23/08/2006 in Manifestazioni
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
c.a.

Un fine set­ti­mana a Sirmione con i pro­fu­mi del Lugana: ques­ta la pro­pos­ta del Con­sorzio di tutela del Lugana per il pomerig­gio di sabato.Il castel­lo del­la cit­tad­i­na garde­sana si trasformerà così in una sug­ges­ti­va vet­ri­na per le migliori etichette di Lugana, cir­ca un centi­naio, che il pub­bli­co potrà degustare e giu­di­care sec­on­do i cri­teri del­la «piacev­olez­za». Per il sec­on­do anno con­sec­u­ti­vo infat­ti, il verdet­to finale del Pre­mio eno­logi­co «Stel­la del Gar­da» sarà anco­ra una vol­ta parzial­mente del­e­ga­to al pub­bli­co, chiam­a­to a dare il suo spe­ciale giudizio di «piacev­olez­za», attra­ver­so appo­site schede, sui vari cam­pi­oni posti in degus­tazione durante la manifestazione.Per parte­ci­pare alla degus­tazione dei Lugana pre­sen­tati dai vari pro­dut­tori ader­en­ti al Con­sorzio di tutela è nec­es­sario innanz­i­tut­to acquistare uno speci­fi­co coupon, al cos­to di 7,50 euro: all’atto dell’acquisto ver­rà con­seg­na­to agli appas­sion­ati un bic­chiere apposi­ta­mente real­iz­za­to per l’assaggio e la degus­tazione del Lugana, insieme a un portabic­chiere e alla gui­da alla degus­tazione e la sche­da del­la «Piacevolezza».Tutti i Lugana offer­ti in degus­tazione al pub­bli­co, inoltre, ver­ran­no servi­ti esclu­si­va­mente dai pro­fes­sion­isti dell’Ais (l’Associazione ital­iana som­me­li­er) e dell’Onav (l’Organizzazione nazionale assag­gia­tori ). L’appuntamento è fis­sato dalle 17 e fino alle ore 22: chiuse le degus­tazioni, avrà subito inizio lo spoglio delle schede, per­ché la procla­mazione e la rel­a­ti­va pre­mi­azione dei vinci­tori del­la selezione 2006 avrà luo­go solo ven­ti­quat­tro ore dopo, domeni­ca sera, nel cor­so di una cer­i­mo­nia di gala. In ques­ta occa­sione ver­ran­no asseg­nate anche le Stelle del Gar­da alle even­tu­ali aziende che avran­no ottenu­to il riconosci­men­to in almeno due prece­den­ti «Pre­mi»: si trat­ta di un pre­mio molto ambito, asseg­na­to dal Con­sorzio Tutela Lugana pre­siedu­to da Pao­lo Fabi­ani e diret­to da Costan­ti­no Gabardi.Alla giuria spe­cial­iz­za­ta dei gior­nal­isti sarà invece demanda­to il com­pi­to di esprimere il pro­prio giudizio sul­la longevità dei che, dal­lo scor­so anno, sono sta­ti sot­to­posti anche a ques­ta pro­va. Gli esper­ti ver­ran­no chia­mati a rac­col­ta il 16 set­tem­bre alla Roc­ca di Lona­to, ovvero sul ter­ri­to­rio di uno dei cinque comu­ni nei quali, sec­on­do il det­ta­to del dis­ci­pli­nare di pro­duzione, viene colti­va­to, in oltre 700 ettari di super­fi­cie, il vit­ig­no «Tur­biana», dal quale si pro­ducono medi­a­mente 50 mila ettolitri di vino all’anno per un totale di oltre 5 mil­ioni di bot­tiglie sud­di­vise in tre tipolo­gie: Base, Supe­ri­ore e Spumante.

Parole chiave: -