L’università alla Disciplina Lavori per 800mila euro, auditorium per incontri e convegni

S’inaugura la ristrutturata ex chiesa un tempo dedicata a Santa Maria

20/03/2004 in Avvenimenti
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Un pat­ri­mo­nio artis­ti­co ricon­seg­na­to alla col­let­tiv­ità. Ritor­na a splen­dere di luce pro­pria l’ex chiesa del­la Dis­ci­plina dopo che per molti, trop­pi, anni era sta­ta adibi­ta a usi poco con­soni alla sto­ria dell’edificio. E oggi il sog­no cul­la­to dalle varie ammin­is­trazioni comu­nali suc­ce­dute­si negli ulti­mi lus­tri tro­verà final­mente real­iz­zazione. Sarà il sin­da­co Arman­do Fer­rari, alla pre­sen­za del sot­toseg­re­tario di Sta­to Aldo Branch­er, a inau­gu­rare uffi­cial­mente alle ore 17 il com­p­lesso orig­i­nar­i­a­mente ded­i­ca­to a San­ta Maria del­la Mis­er­cor­dia. Lo sta­bile di pro­pri­età comu­nale è sta­to com­ple­ta­mente ristrut­tura­to e sarà des­ti­na­to ad ospitare inizia­tive cul­tur­ali, d’informazione e for­mazione. «La spe­sa com­p­lessi­va dell’opera prog­et­ta­ta dall’architetto Arturo San­dri­ni di Iso­la del­la Scala ammon­ta a 778mila 300 euro», spie­ga il pri­mo cit­tadi­no che non nasconde il legit­ti­mo orgoglio per avere por­ta­to a ter­mine un’opera, pro­prio alla fine del sec­on­do manda­to, d’indiscusso val­ore e pre­gio per il cen­tro lacus­tre. Fer­rari, nel giorno degli applausi, non man­ca però di ringraziare gli enti che han­no con­trib­u­to eco­nomi­ca­mente a sis­temare la Dis­ci­plina: dal­la Fon­dazione Cariverona (206mila 582 euro) alla soci­età autostradale Serenis­si­ma (99.676 euro). «L’ex chiesa sarà un luo­go dove i bar­do­line­si si riu­ni­ran­no per appro­fondire la loro cul­tura e trovare motivi d’unione, sol­i­da­ri­età, atten­zione all’universo dell’altro per costru­ire insieme una soci­età a misura d’uomo», con­clude il sin­da­co. Sul­la stes­sa lunghez­za d’onda il con­sigliere del­e­ga­to alla cul­tura Romano Brus­co. «È un tra­guar­do che la comu­nità atten­de­va e mer­i­ta­va per­ché mai come oggi si sente la neces­sità di cul­tura, con­dizione essen­ziale per pot­er sper­are in un mon­do migliore, più civile. L’ex chiesa del­la Dis­ci­plina ospiterà già a par­tire da mer­coledì le lezioni dell’ popo­lare per l’istruzione e poi pros­eguire­mo con la pro­gram­mazione di cor­si bre­vi, monotem­ati­ci di tre, quat­tro lezioni su argo­men­ti vari e di par­ti­co­lari inter­esse. Il pri­mo già in fase di preparazione, e pre­vis­to per il mese di mag­gio, riguarderà l’astronomia. In aprile ospiter­e­mo, per la serie incon­tri con l’autore, Nar­do Capri­oli, ex pres­i­dente dell’associazione nazionale che pre­sen­terà il suo libro “Can­tava­mo Rosamun­da” men­tre sono sta­ti pre­si oppor­tu­ni con­tat­ti per far par­tire in set­tem­bre il cine­fo­rum», con­clude Brus­co artefice e pro­mo­tore in paese dell’Università popo­lare che con­ta ora cir­ca 200 iscrit­ti. I lavori di restau­ro, iniziati l’11 dicem­bre del 2001 e svolti dal­la dit­ta Francesco Lavel­li di San Benedet­to di Lugana, han­no inter­es­sato la cop­er­tu­ra dell’edificio, gli adegua­men­ti impiantis­ti­ci nec­es­sari, l’unità abi­ta­ti­va annes­sa, e il cam­panile. L’accesso prin­ci­pale al com­p­lesso architet­ton­i­co avver­rà dal por­tale che immette nell’atrio anti­s­tante la chiesa. Quest’ultimo è sta­to cop­er­to e con­trosof­fit­ta­to per ripristinare l’antica fun­zione di spazio d’accoglienza. Un com­p­lesso di pres­ti­gio, uti­liz­z­abile come grande aula per con­feren­ze e con­veg­ni (con una capien­za di cir­ca cen­to posti a sedere) ma anche come audi­to­ri­um. Il prog­et­to ha mira­to al restau­ro del­la Dis­ci­plina nelle sua com­p­lessi­va arti­co­lazione al di là dell’apparente uni­ta­ri­età for­male, con­no­ta­ta all’interno di un appa­ra­to dec­o­ra­ti­vo tar­do baroc­co ric­co di stuc­chi. Edi­fi­cio che già nel 1910 fu sot­to­pos­to dal min­is­tero del­la Pub­bli­ca istruzione a vin­co­lo mon­u­men­tale, vin­co­lo ricon­fer­ma­to il 30 otto­bre 1950.

Parole chiave: -