Un Ginko Biloba per ricordare Fabio Marinoni

16/07/2017 in Attualità
Di Luigi Del Pozzo

Mes­so a dimo­ra nei gia­r­di­ni di lun­go­la­go Cvaz­zoc­ca-Maz­zan­ti, nel­la zona del campeg­gio munic­i­pale, un gio­vane esem­plare di Ginko Bilo­ba per ricor­dare Fabio Mari­noni, scom­par­so mesi orsono, e che fu asses­sore con i sin­da­co Luca Sebas­tiano e Ren­zo Frances­chi­ni. L’op­er­azione è avvenu­ta alla pre­sen­za del sin­da­co Luca Sebas­tiano, del pres­i­dente di APS Olivi ed ex asses­sore Clau­dio Bertol­di, del­la moglie Ornel­la e del figlio Alber­to del com­pianto Fabio Mari­noni. Oltre a loro, l’at­tuale vicesin­da­co Euge­nio Azza­li, l’asses­sore Ele­na Buio, l’ex Diego Ada­mi, il pres­i­dente del­la san Mar­ti­no in Calle Maria Fiorel­la Azza­li e di Fed­er­al­berghi Mar­co Luc­chi­ni.

E’ sta­ta una mia idea, che mi frulla­va da tem­po nel­la mente — spie­ga Luciano Moscatel­li, ami­co di lun­ga data con Fabio Mari­noni — e ne ho par­la­to con gli ami­ci di Pacen­go. Suc­ces­si­va­mente con Clau­dio Bertol­di che è sta­to asses­sore con Fabio. Bertol­di ha subito rac­colto la pro­pos­ta e si è fat­to cari­co, con il con­siglio di APS Olivi Tuber­ti­ni, la soci­età di pescas­porti­va lacisiense, di atti­vare l’am­min­is­trazione comu­nale per ques­ta man­i­fes­tazione.”

Ricor­dare Fabio Mari­noni oggi, sul lun­go­la­go, è un grande piacere — ha dichiara­to il sin­da­co Luca Sebas­tiano — per­chè l’ho avu­to a fian­co nel­la mia sec­on­da ammin­is­trazione comu­nale. Uomo deciso e forte che ha sem­pre ama­to il suo paese e la sua Pacen­go ed ha sem­pre lavo­ra­to con grande alacrità per il bene comune. La pre­sen­za di tan­tis­si­mi ami­ci, oggi- ha con­clu­so il sin­da­co — è il seg­no evi­dente che era ama­to e sti­ma­to.”
“Ricor­dare oggi mio padre — ha rifer­i­to Alber­to Mari­noni — è un momen­to di gran­dis­si­ma com­mozione per me e mia madre Ornel­la. Il suo carat­tere deciso tal­vol­ta non era imme­di­ata­mente capi­to, ma i risul­tati ottenu­ti per la comu­nità sono evi­den­ti. Evi­dente è l’af­fet­to e la sti­ma che oggi vedi­amo sui volti dei tan­ti ami­ci venu­ti quì a ricor­dar­lo ed ono­rar­lo e di questo ve ne siamo molto grati.” Han­no poi ricorda­to Fabio Mari­noni sia mar­co Luc­chi­ni che Maria Fiorel­la Azza­li ed altri con­venu­ti.

Sono gra­ta a tut­ti voi — ha con­clu­so estrema­mente com­mossa la moglie Ornel­la — per­chè ho toc­ca­to con mano quan­to era ama­to dal­la gente di Pacen­go e Lazise mio mar­i­to Fabio. Una grande con­so­lazione per me e per tut­ta la nos­tra famiglia.”