Le principali opere pubbliche previste nel bilancio del Comune

Villa fa spazio alle auto:via libera per l’autosilo

24/03/2009 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Bruno Festa

Assieme al bilan­cio, che pareg­gia sui 10 mil­ioni, nell’ultimo con­siglio comu­nale di Gargnano è sta­to approva­to il piano delle opere pub­bliche del 2009, con sguar­do anche ai prossi­mi due anni.L’assessore Vil­laret­ti ha snoc­ci­o­la­to cifre e obi­et­tivi che riguardano un po’ tut­to il vas­to ter­ri­to­rio comu­nale. A Cos­ta si costru­irà la stra­da per rag­giun­gere la parte bas­sa del paese (100mila euro per il sec­on­do lot­to che si aggiun­gono ad altret­tan­ti già spe­si), 600mila euro com­p­lessivi per arredo urbano e sot­toservizi a For­ni­co, Sas­so e Navazzo.Poi l’investimento più impo­nente: un mil­ione e 400 mila euro per il parcheg­gio inter­ra­to a Vil­la (a fian­co del­la Comu­nità Mon­tana) con la pre­vi­sione di box da met­tere in vendita.Un prog­et­to «strate­gi­co» per adeguare la capac­ità di Vil­la ad accogliere tur­isti e non solo. Pre­visti anche 230mila euro per l’allargamento dell’imbocco del­la stra­da che con­duce a Villavetro, «tenen­do con­to degli aspet­ti ambientali».Quindi il col­lega­men­to di Mus­lone alla fog­natu­ra prove­niente da Tig­nale, un bar all’imbarcadero di Bogli­a­co (290mila euro), 110mila euro per l’abbattimento delle bar­riere architet­toniche del­la scuo­la ele­mentare del Monte e 180mila per le medie del capoluogo.C’è, poi, l’obiettivo di real­iz­zare mag­a­zz­i­ni e un parcheg­gio adi­a­cente le ele­men­tari di Gargnano (700mila euro) in atte­sa di un inter­ven­to più com­p­lesso, ma che potrebbe con­cretiz­zarsi a breve: lo sposta­men­to delle ele­men­tari pres­so il polo sco­las­ti­co (scuole medie e Isti­tu­to d’Arte) e il suc­ces­si­vo trasfer­i­men­to del munici­pio nei locali delle attuali ele­men­tari. Un pre­vi­sione che è sta­ta mes­sa in con­to per il prossi­mo anno, con una spe­sa di 1 mil­ione e 300 mila euro.Le Mino­ranze han­no crit­i­ca­to l’eccessivo ricor­so ai mutui, ma Gian­do­na­to Albi­ni, asses­sore al Bilan­cio ha chiar­i­to che per i mutui, Gargnano è sot­to il 6% delle entrate cor­ren­ti con­tro il 15% con­sen­ti­to.