Affidato alla “Area Riscossioni” il servizio di riscossione coattiva del Comune di Desenzano del Garda

Parole chiave:
Di Redazione

Il Comune di Desen­zano del Gar­da infor­ma la cit­tad­i­nan­za che, a segui­to di gara pub­bli­ca, il servizio di riscos­sione coat­ti­va per tut­ti i trib­u­ti e le entrate comu­nali, pri­ma svolto da Equi­talia Spa e per la Tar­if­fa rifiu­ti dal­la dit­ta Sorit srl, è sta­to affida­to in con­ces­sione alla dit­ta Area Riscos­sioni srl di Mon­dovì (Cn).

I con­tribuen­ti o gli uten­ti che ricev­er­an­no le richi­este di paga­men­to per somme pre­gresse rel­a­tive a Ici, Imu, , tar­if­fa rifiu­ti, sanzioni per vio­lazione del codice del­la stra­da, servizi sco­las­ti­ci o altro potran­no avere ulte­ri­ori infor­mazioni sulle somme indi­cate, sulle modal­ità di paga­men­to o altri det­tagli chia­man­do il numero da rete fis­sa gra­tu­ito 800.508775, da cel­lu­lare 199.446316 (al cos­to indi­ca­to) oppure scriven­do un’email all’indirizzo informazioni@areariscossioni.it.

La dit­ta con­ces­sion­ar­ia ha inoltre aper­to uno sportel­lo in via Mazz­i­ni 29 in cui è pos­si­bile riv­ol­ger­si, pre­vio appun­ta­men­to (ai numero sopra), il lunedì dalle 9 alle 13 e il ven­erdì dalle 13 alle 17.

«Il Comune di Desen­zano – spie­ga l’assessore allo Svilup­po eco­nom­i­co Valenti­no Righet­ti – si avvale di una soci­età spe­cial­iz­za­ta che garan­tisce effi­ci­en­ti servizi di infor­mazione e ver­i­fi­ca, per chi paga, e di riscos­sione per chi non paga, quin­di assi­cu­ra l’equità. Comunque gli uffi­ci comu­nali con­tin­u­ano nell’attività di sol­leciti, avvisi bonari e ten­ta­tivi di riscos­sione e, in più, ora c’è un canale diret­to per i cit­ta­di­ni con un numero verde, un ind­i­riz­zo email ded­i­ca­to e uno sportel­lo aper­to a Desen­zano due volte la set­ti­mana».

Alcune pre­cisazioni a riguar­do: i cred­i­ti comu­nali ven­gono trasmes­si al servizio di riscos­sione coat­ti­va dopo sol­leciti, avvisi bonari e ten­ta­tivi di riscos­sione da parte del Comune. La riscos­sione coat­ti­va vera e pro­pria viene atti­va­ta dopo l’invio da parte del­la dit­ta di un’ingiunzione al paga­men­to o di altro provved­i­men­to o comu­ni­cazione (come pri­ma si riceve­va la cartel­la di Equi­talia) e, det­taglio impor­tante, gli oper­a­tori del­la dit­ta non si recano per­sonal­mente al domi­cilio degli uten­ti.

Sul sito http://www.areariscossioni.it i cit­ta­di­ni pos­sono trovare ulte­ri­ori infor­mazioni e pagare gli avvisi rice­vu­ti tramite Pay­Pal o altre carte di cred­i­to.

Parole chiave: