-

Chi opera per il lago merita l’Oscar

Di Luca Delpozzo

L’as­so­ci­azione cul­tur­ale «Acque chiare» di Desen­zano ha pre­sen­ta­to la pri­ma edi­zione del «Pre­mio Garde­san­ità», che ver­rà asseg­na­to a per­son­al­ità, anche di rilie­vo inter­nazionale, che abbiano agi­to sul Gar­da e per il Gar­da nei set­tori del­la cul­tura, del volon­tari­a­to, del­l’am­bi­ente e del­l’im­pren­di­to­ria. Per dif­fondere le final­ità del Pre­mio (una sor­ta di Oscar del Gar­da) e rac­cogliere even­tu­ali can­di­da­ture e ade­sioni, sono state infor­mate e coin­volte tutte le isti­tuzioni delle quat­tro province (Bres­cia, Verona, Tren­to e Man­to­va) che in qualche modo grav­i­tano sul lago per for­mazione cul­tur­ale e per atten­zione socio-eco­nom­i­ca.