Laura Rogora infiamma il Climbing Stadium di Arco

23/08/2019 in Sport
Parole chiave:
Di Redazione

Elet­ti i migliori 26 delle cat­e­gorie Youth A m/f e Junior che com­peter­an­no in semi­fi­nale e finale

Lau­ra Rogo­ra, Nat­su­mi Hira­no-Nika Potapo­va e Col­in Duffy-Alber­to Gines Lopez migliori in gara

Qual­i­fi­cati azzur­ri Rogo­ra, Moran­di­ni, Mess­ner (Junior),
Colom­bo, Bal­duc­ci, Toma­tis, Lard­schnei­der (Youth)

Gli occhi era­no tut­ti pun­tati su di lei e Lau­ra Rogo­ra non ha delu­so le aspet­ta­tive, oggi al Climb­ing Sta­di­um di Arco in Trenti­no, ai Mon­di­ali Gio­vanili di arrampi­ca­ta sporti­va, qual­i­f­i­can­dosi al pri­mo pos­to nel­la cat­e­go­ria Junior lead, in vista delle semi­fi­nali che si dis­put­er­an­no domani 24 agos­to in mat­ti­na­ta, dalle ore 10 alle ore 12.30 (cat­e­gorie Youth B m/f e Junior maschi), e finali lead dalle ore 17 alle ore 19.30 (cat­e­gorie Youth B m/f e Junior maschi) e domeni­ca 25 agos­to con le semi­fi­nali e finali degli Youth A maschi e fem­mine e Junior fem­mine, cat­e­go­ria che la riguarda.

Qua­si impec­ca­bile la romana con un top nel­la pri­ma pro­va e un 46+ nel­la sec­on­da, dietro di lei l’americana Brooke Raboutou e la francese Nina Arthaud, avver­sarie da tenere d’occhio quan­do si farà sul serio. Entra­no tra le migliori 26 anche la nos­tra Sara Moran­di­ni (17.a) e Jana Mess­ner (19.a), sen­za rischiare trop­po. Tra gli Youth A lead nuo­va­mente un suc­ces­so giap­ponese dopo le stra­bilianti prove del­la gior­na­ta di ieri, ques­ta vol­ta però Nat­su­mi Hira­no lo ha con­di­vi­so con l’ucraina Nika Potapo­va, entrambe autri­ci di un top e di un 41+. Terza la slove­na Luci­ja Tarkus pros­eguen­do lo stra­or­di­nario momen­to del­la nazionale slove­na nell’arrampicata sporti­va. Undices­i­ma e qual­i­fi­ca­ta sen­za prob­le­mi l’altoatesina Elis­a­beth Lardschneider.

A mesco­lare un po’ le carte ci han­no pen­sato gli Youth A maschi, con i due statu­niten­si Col­in Duffy e Zan­der Waller rispet­ti­va­mente pri­mo e ter­zo, ma anche in questo caso con un pari mer­i­to che ha vis­to Duffy e lo spag­no­lo Alber­to Ginés López con­di­videre la pri­ma posizione (50+ e top) real­iz­zan­do due per­for­mance prati­ca­mente spec­u­lari. Buone in questo caso le prove degli azzur­ri con Davide Colom­bo 8°, Nicolò Bal­duc­ci 9°, Gior­gio Toma­tis 12°, tut­ti qual­i­fi­cati e pron­ti alle deci­sive prove dei prossi­mi giorni.

Le sfide dei climbers sono state segui­te con pas­sione anche quest’oggi, la piog­gia è sta­ta scon­giu­ra­ta e domani al Climb­ing Sta­di­um si prospet­ta una gior­na­ta da non perdere.

Qual­i­fiche Lead — Junior femminile

1 Rogo­ra Lau­ra ITA; 2 Raboutou Brooke USA; 3 Arthaud Nina FRA; 4 Adamovs­ka Eliska CZE; 5 Arc Nol­wenn FRA; 6 Ham­melmüller Eva Maria AUT; 7 Dörf­fel Lucia GER; 8 Vereten­i­na Daria RUS; 9 Shi­ran Noa ISR; 10 Naka­mu­ra Mao JPN

Qual­i­fiche Lead — Youth A femminile

1 Potapo­va Nika UKR; 1 Hira­no Nat­su­mi JPN; 3 Tarkus Luci­ja SLO; 4 Kikuchi Saki JPN; 5 Michalko­va Van­da SVK; 6 Watil­lon Lucie BEL; 7 Pouget Camille FRA; 8 Cho Gayeon KOR; 9 Mason Quinn USA; 10 Kudo Hana JPN

Qual­i­fiche Lead — Youth A maschile

1 Ginés López Alber­to ESP; 1 Duffy Col­in USA; 3 Waller Zan­der USA; 4 Yurikusa Ao JPN; 4 Nishi­da Hide­masa JPN; 6 McArthur Hamish GBR; 7 Podolan Thomas AUT; 8 Colom­bo Davide Mar­co ITA; 9 Bal­duc­ci Nicolò ITA; 9 Jen­ft Paul FRA

Parole chiave: