Rugiada delle Alpi e Parrozzo: una grappa bresciana ed un dolcetto abruzzese, entrambi battezzati da Gabriele D’Annunzio, saranno offerti in degustazione

LOSPIRITODI D’ANNUNZIO ALLA FIERA DI PUEGNAGO

Di Luca Delpozzo

Rugia­da delle Alpi e Par­roz­zo: una grap­pa bres­ciana ed un dol­cet­to abruzzese, entram­bi bat­tez­za­ti da , saran­no offer­ti in degus­tazione alla ser­a­ta del gus­to che con­clud­erà la sec­on­da gior­na­ta del­la 27a Fiera dell’Agricoltura e dell’Artigianato di Pueg­na­go del Gar­da. Gior­na­ta che, sec­on­do la nuo­va impostazione data quest’anno alla man­i­fes­tazione, sarà ded­i­ca­ta in par­ti­co­lar modo alla grap­pa, con le degus­tazioni dell’ottava edi­zione del con­cor­so “Alam­bic­co del Gar­da”, cura­to dall’Anag (Asso­ci­azione Nazionale Assag­gia­tori Grappe). Si trat­ta, come noto, del più impor­tante con­cor­so di set­tore del nord-Italia, come tes­ti­mo­ni­ano anche le decine di etichette in gara prove­ni­en­ti da numerose province. Sarà pro­prio l’Anag a pro­porre, a par­tire dalle 18, “Si fa presto a dire grap­pa”, un itin­er­ario di appro­fondi­men­to sul­la grap­pa e sulle sue sue tec­niche pro­dut­tive con­dot­to da Car­lo Gob­et­ti delle omon­ime dis­til­lerie artigiane.Alle 21, ser­a­ta del gus­to all’insegna del­lo “Spir­i­to di D’Annunzio”: si par­lerà del­la Rugia­da delle Alpi, grap­pa ancor oggi prodot­ta in lim­i­tatis­sime quan­tità a Tig­nale con un alam­bic­co dell’800, così bat­tez­za­ta da Gabriele D’Annunzio che ne era un fer­vente esti­ma­tore. La sig­no­ra Adri­ana Bet­tani­ni, che ancor oggi pro­duce la Rugia­da, ne rac­con­terà la sto­ria, men­tre il pro­fes­sor Gior­gio Zanet­ti del­la Fon­dazione del Vit­to­ri­ale, insieme alla diret­trice del­la Comu­nità Mon­tana Alto Gar­da Beat­rice Zam­bi­asi, illus­tr­eran­no il rap­por­to del Vate con gli spir­i­ti e la tavola nonché la ric­chez­za del paniere agroal­i­menta­re dell’Alto Gar­da. Alla fine la Rugia­da ver­rà degus­ta­ta in abbina­men­to con alcu­ni dol­ci tipi­ci abruzze­si, anche questi bat­tez­za­ti da D’Annunzio, ed ancor oggi prodot­ti in Pescara dal­la pas­tic­ce­ria tipi­ca D’Amico. La ser­a­ta è ad ingres­so gra­tu­ito ma a numero chiu­so: per preno­tar­si si può con­tattare l’ufficio Fiera (tel 0365–654312, uff_manifestazioni@libero.it )Nel cor­so del­la gior­na­ta la Fiera di Pueg­na­go offrirà anche le con­suete man­i­fes­tazioni folk­loris­ti­co-sportive, e la ser­a­ta sarà carat­ter­iz­za­ta da musi­ca sia in castel­lo che nelle piazze. Lo stand gas­tro­nom­i­co, al cam­po sporti­vo, tri­on­ferà il con­sue­to binomio spiedo-bal­lo lis­cio. Negli stand del Grop­pel­lo e dell’Olio Extravergine di Oli­va sarà atti­vo un servizio di ris­torazione in abbina­men­to con i prodot­ti degli stand e del territorio.