Da domani si potrà posteggiare Ultimato l’impianto automatico antincendio

Parking riaperto alla nuova funivia

31/01/2003 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Sarà ria­per­to domani mat­ti­na il parcheg­gio inter­ra­to del­la stazione a valle del­la funi­via che col­le­ga il cen­tro dell’alto lago ai 1760 metri di Trat­to Spino. La strut­tura era rimas­ta chiusa per qua­si due mesi al fine di con­sen­tire il com­ple­ta­men­to dell’impianto auto­mati­co anti­ncen­dio e ora, ottenu­to nel pomerig­gio di ieri il nul­la osta di uti­liz­zo da parte dei vig­ile del fuo­co, è pronta a sod­dis­fare la «fame» di parcheg­gi da parte delle centi­na­ia di uten­ti che nel fine set­ti­mana deci­dono, com­pli­ci le belle gior­nate di sole, di andare a scia­re sul . La neve cadu­ta ha per­me­s­so a monte l’apertura di tutte e tre le sciovie disponi­bili e vale a dire La Col­ma, Poz­za del­la Stel­la e Paperi­no. Impianti pre­si d’assalto da qua­si mille per­sone nell’ultima domeni­ca di gen­naio con­fer­man­do in lin­ea di mas­si­ma il trend dei prece­den­ti giorni fes­tivi. Il buon movi­men­to reg­is­tra­to nei week­end è deter­mi­na­to anche dal­la «polit­i­ca» dei prezzi decisa­mente alla por­ta­ta di tutte le tasche. Il bigli­et­to di anda­ta e ritorno del­la funi­via com­pren­si­vo del pass per l’utilizzo delle tre sciovie che partono da Trat­to Spino è con­tenu­to in undi­ci euro nei giorni feri­ali e quat­tordi­ci in quel­li fes­tivi. Per col­oro poi che vor­ran­no da domani uti­liz­zare il posteg­gio sot­ter­ra­neo a valle ci sarà da aggiun­gere altri tre euro per l’intera gior­na­ta di sos­ta dell’automobile. Parcheg­gio che può arrivare ad ospitare 172 auto oltre a fornire spazi sem­pre cop­er­ti per mezzi a due ruote. All’esterno sono inoltre disponi­bili altri 24 posti auto men­tre a cir­ca un chilometro dal­la stazione a valle del­la funi­via è sem­pre aper­to il capi­ente parcheg­gio di Cam­pogrande. L’attrazione tur­is­ti­ca intrin­se­ca del nuo­vo impianto di risali­ta con cab­ine rotan­ti, inau­gu­ra­to il 24 luglio del­lo scor­so anno dal pres­i­dente del­la Repub­bli­ca Car­lo Azeglio Ciampi, ha decisa­mente fat­to lievitare il numero di pre­sen­ze sul Bal­do e di rif­lesso a Mal­ce­sine. Non c’è dub­bio però che per quan­to riguar­da lo svilup­po del­la sta­gione inver­nale mol­ta stra­da deb­ba anco­ra essere fat­ta e ine­ludi­bile diven­ta per una serie pro­gram­mazione la dotazione sul Bal­do di can­noni spara neve. Intan­to c’è da reg­is­trare per l’anno appe­na con­clu­so dati decisa­mente sbalordi­tivi sul numero di uten­ti sal­i­ti a bor­do del­la nuo­va funi­via per rag­giun­gere le cime del «Gia­rdi­no d’Eu­ropa». Nei quat­tro mesi scar­si d’apertura (fine luglio, agos­to, set­tem­bre e otto­bre) l’impianto di risali­ta ha trasporta­to 168.862 passeg­geri per un incas­so di un mil­ione 650 mila euro. Numeri che super­a­no di gran lun­ga la media reg­is­tra­ta nei quat­tro anni prece­den­ti, sem­pre con­sideran­do lo stes­so las­so di tem­po, attes­ta­ta a 114.137 passeg­geri. Nell’agosto scor­so sono state ben 69.056 le per­sone che han­no stac­ca­to il bigli­et­to per rag­giun­gere Trat­to Spino ad una media gior­naliera di 2227 viag­gia­tori. Il tut­to ovvi­a­mente sen­za code gra­zie alla capac­ità del nuo­vo impianto di trasportare sei­cen­to per­sone all’o­ra. Quo­ta 49mila, sem­pre di passeg­geri, invece per il mese di set­tem­bre men­tre ad otto­bre sono sta­ti 25.685 i bigli­et­ti stac­cati. Ottomi­la in tut­to le moun­tain bike car­i­cate in cab­i­na e cir­ca 800 i cani trasportati sul Bal­do. Numeri che fotografano le enor­mi poten­zial­ità del­l’impianto di risali­ta costru­ito in tem­po di record, dieci mesi, da un con­sorzio di enti pub­bli­ci com­pos­to dal­la Provin­cia, Comune di Mal­ce­sine e Cam­era di Com­mer­cio. Con­sorzio pre­siedu­to da Giuseppe Ven­turi­ni che ora gra­zie anche ai finanzi­a­men­ti region­ali e statali, in totale 5 mil­ioni di euro, sogna di dar il via in tem­pi bre­vi ai lavori di costruzione del­la stazione a monte di Trat­to Spino.

Parole chiave: