CAVRIANA. Alla Baita di Cavriana si attendono oltre quattrocento persone. Apertura con l'incontro sul rapporto fra ricerca e divulgazione

S’inaugura domani MosaicoScienze

18/09/2002 in Avvenimenti
Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo
Basso lago

S’in­au­gu­ra domani sera , che si ter­rà alla Bai­ta di Cavri­ana, una delle poche strut­ture dei comu­ni delle colline in gra­do di ospitare le oltre 400 per­sone che saran­no pre­sen­ti all’in­con­tro su scien­za e società.Interverranno Mas­si­m­il­iano Buc­chi, docente di soci­olo­gia del­la scien­za del­l’ di Tren­to, autore di numerosi testi sul­l’ar­go­men­to, l’ul­ti­mo dei quali pub­bli­ca­to in mag­gio, Adri­ana Gian­ni­ni di Le Scien­ze e Nico­let­ta Sal­va­tori, diret­tore di Quark, due delle mag­giori riv­iste di divul­gazione sci­en­tifi­ca. A coor­dinare il dibat­ti­to Luca Car­ra, del­l’a­gen­zia di gior­nal­is­mo sci­en­tifi­co Zadig, che col­lab­o­ra con varie tes­tate gior­nal­is­tiche e i media radiotele­vi­sivi, ed è pre­sente nei prin­ci­pali cor­si di comu­ni­cazione sci­en­tifi­ca in Italia riv­olti alla for­mazione pro­fes­sion­ale di gior­nal­isti del set­tore, fra cui il mas­ter del­la Sis­sa di Tri­este e quel­li delle Uni­ver­sità di e Bologna.L’incontro toc­cherà i temi del rap­por­to fra il mon­do del­la ricer­ca e la divul­gazione sui media, che negli ulti­mi tem­pi sono in parte diven­tati luo­go di pros­e­cuzione di un dibat­ti­to non più lim­i­ta­to all’in­ter­no del­la comu­nità sci­en­tifi­ca. Argo­men­ti come gli Ogm, il liv­el­lo di peri­colosità delle emis­sioni elet­tro­mag­netiche e il prin­ci­pio di pre­cauzione sono ogget­to di un con­fron­to su gior­nali e tele­vi­sione, che mostra quan­to sia muta­to il rap­por­to fra scien­za e soci­età. Mas­si­m­il­iano Buc­chi affer­ma che vi sono situ­azioni in cui «il dis­cor­so pub­bli­co del­la scien­za può trovar­si al cen­tro delle dinamiche del­la pro­duzione sci­en­tifi­ca». Non solo quin­di divul­gazione cel­e­bra­ti­va, che «con­tribuisce a raf­forzare la certez­za e la solid­ità delle teorie e dei risul­tati», ma momen­to in cui un prob­le­ma sci­en­tifi­co finisce per riguardare attori esterni alla comu­nità sci­en­tifi­ca, «quali gior­nal­isti, pol­i­cy-mak­ers, espo­nen­ti di movi­men­ti e associazioni».

Parole chiave: - -