Cresco: “Intervento realizzato anche per abbattere gli odori del depuratore”

Depuratore di Peschiera: importante intervento per migliorare l’efficacia della depurazione

Di Redazione

Azien­da Garde­sana Servizi, in col­lab­o­razione con Acque Bres­ciane, ha avvi­a­to i lavori di manuten­zione stra­or­di­nar­ia di due vasche di ossi­dazione bio­log­i­ca, attive nel depu­ra­tore di Peschiera del Gar­da.

L’intervento prevede il rifaci­men­to del sis­tema di dif­fu­sione dell’aria che è fon­da­men­tale per favorire l’attività dei bat­teri aer­o­bi­ci chia­mati a degradare la sostan­za organ­i­ca, per­me­t­ten­do la depu­razione bio­log­i­ca delle acque.

Azien­da Garde­sana Servizi – spie­ga il pres­i­dente di AGS Ange­lo Cresco – negli anni scor­si ha sos­ti­tu­ito, assieme ad Acque Bres­ciane, gli impianti delle pri­ma due vasche del depu­ra­tore. Ora che la sta­gione tur­is­ti­ca è ter­mi­na­ta e il cari­co fog­nario è dimi­nu­ito, inter­ve­ni­amo sulle vasche 3 e 4, in modo da ren­der­le più effi­ci­en­ti, più sosteni­bili e più adeguate al cari­co antrop­i­co che devono sostenere, soprat­tut­to durante il peri­o­do esti­vo. Questo inter­ven­to, che prevede un inves­ti­men­to pari a 240mila euro, per­me­t­terà anche di abbat­tere gli odori prodot­ti dal depu­ra­tore”.

Gra­zie a questi lavori ver­rà sos­ti­tu­ito il sis­tema di aer­azione nelle vasche di ossi­dazione vis­to che gli impianti risal­go­no agli anni ’80, quan­do venne real­iz­za­to il depu­ra­tore e il numero di pre­sen­ze, di res­i­den­ti e tur­isti, era di molto infe­ri­ore.

I lavori che si stan­no real­iz­zan­do – illus­tra il pres­i­dente di Depu­razioni Bena­cen­si Fioren­zo Loren­zi­ni – sono molto impor­tan­ti per imple­mentare la fun­zion­al­ità del depu­ra­tore. Gli attuali tubi porosi uti­liz­za­ti la dis­tribuzione dell’aria ven­gono sos­ti­tu­iti da nuovi pan­nel­li dif­fu­sori posti sul fon­do del­la vas­ca, a bolle fini che per­me­t­tono alte effi­cien­ze di aer­azione, un miglio­ra­men­to delle per­for­mance di depu­razione dell’impianto e un notev­ole risparmio ener­geti­co. L’intervento, sostenu­to in par­ti uguali da Ags e Acque Bres­ciane, sarà con­clu­so entro novem­bre”.

Per sos­ti­tuire gli impianti si met­ter­an­no fuori servizio, una alla vol­ta, entrambe le vasche di ossi­dazione. Tut­tavia, l’intervento non com­porterà incon­ve­ni­en­ti al proces­so depu­ra­ti­vo, in quan­to la capac­ità resid­ua di trat­ta­men­to del depu­ra­tore è suf­fi­cien­te­mente ele­va­ta, visti i pochi tur­isti pre­sen­ti sul Gar­da in autun­no.