Vissi D’Arte” con il quartetto “Saxofollia” per l’ottavo concerto del Festival del Garda

Di Redazione

Domeni­ca 22 agos­to alle ore 21.15 nel­la dei Non­ii Arrii a Toscolano è in pro­gram­ma l’ottavo con­cer­to del Fes­ti­val Suoni e Sapori del Gar­da.

Pro­tag­o­nista del con­cer­to sarà il quar­tet­to Sax­o­fol­lia (Fab­rizio Ben­ev­el­li Sax sopra­no, Gio­van­ni Con­tri Sax con­tral­to, Mar­co Fer­ri Sax tenore, Alessan­dro Cre­o­la Sax baritono).

Il quar­tet­to Sax­o­fol­lia è una delle realtà cameris­tiche più attive e riconosciute in Italia. Pri­mo pre­mio a 8 con­cor­si nazion­ali ed inter­nazion­ali, dal 1993 svolge una inten­sa attiv­ità con­cer­tis­ti­ca parte­ci­pan­do ad impor­tan­ti man­i­fes­tazioni; i com­po­nen­ti di Sax­o­fol­lia col­lab­o­ra­no da anni con pres­ti­giose orchestre sin­foniche come La Fenice di Venezia, C. Felice di Gen­o­va, Filar­mon­i­ca del­la Scala di , , Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Comu­nale di Bologna, Orches­tra Regionale Dell’Emilia Romagna, Sin­fon­i­ca di San­re­mo, Orches­tra del­la Svizzera Ital­iana e van­tano una vas­ta serie di col­lab­o­razioni con solisti di fama inter­nazionale con i quali han­no all’attivo più di 20 prog­et­ti discografi­ci e concertistici.

Tra le migliori qual­ità del­la for­mazione si trovano sicu­ra­mente la ver­sa­til­ità e la con­tin­ua voglia di esplo­rare nuovi oriz­zon­ti musi­cali ed i dif­fer­en­ti prog­et­ti che il grup­po da anni por­ta sul pal­co ne sono la migliore espres­sione. Sax­o­fol­lia attra­ver­sa con maes­tria e dis­in­voltura sia reper­tori di tipo clas­si­co, come quel­lo baroc­co e operi­s­ti­co, che reper­tori prove­ni­en­ti dal mon­do del jazz spazian­do dal­lo swing al be-bop fino al jazz dei giorni nos­tri. Tut­ti i brani pro­posti sono com­po­sizioni e arran­gia­men­ti orig­i­nali con­cepi­ti apposi­ta­mente per met­tere in risalto le dif­fer­en­ti carat­ter­is­tiche dei sin­goli musicisti.

Vis­si D’arte è l’omaggio che il quar­tet­to Sax­o­fol­lia porge all’Italia ed alla grande tradizione musi­cale che si tra­man­da da sec­oli nel nos­tro paese. Il pro­gram­ma, intera­mente com­pos­to da trascrizioni, segue crono­logi­ca­mente la sto­ria e lo svilup­po dei generi che dal peri­o­do Baroc­co arrivano fino ai giorni nostri.

L’apertura del con­cer­to sarà ded­i­ca­ta ad un autore espo­nente del­la grande tradizione del sei/settecento: Vival­di, del­la scuo­la veneziana, com­pos­i­tore, operi­sta nonché inven­tore del con­cer­to solista, di cui si ascolterà il con­cer­to in La Mag­giore RV 158.

Suc­ces­si­va­mente si ascolter­an­no due brani con estrat­ti dalle opere di , Gioachi­no Rossi­ni e Gia­co­mo Puc­ci­ni, gran­di nomi che han­no coro­na­to il binomio, oggi mar­chio di fab­bri­ca e qual­ità in tut­to il mon­do, tra il Bel Paese e l’opera lirica.

Par­lan­do di Italia non è pos­si­bile tralas­cia­re il cin­e­ma e quin­di di musi­ca da film attra­ver­so le splen­dide melodie dei pre­mi oscar Nino Rota, Ennio Mor­ri­cone e Nico­la Piovani.

Il con­cer­to si chi­ude trovan­do un pun­to di incon­tro tra le orig­i­ni jazz­is­tiche del sax­o­fono e la musi­ca melod­i­ca ital­iana con un omag­gio al grande Luis Pri­ma ed alla sua “Buonasera Signorina”.

Un pro­gram­ma vario, che attinge dal­la grande tavoloz­za dei generi musi­cali facen­do com­ba­cia­re tradizione e moder­nità, musi­ca clas­si­ca e musi­ca mod­er­na e con l’orecchio sem­pre prote­so a quel­la che è la grande qual­ità del made in Italy oggi por­ta­ta sul pal­co da Saxofollia.

Il Fes­ti­val pro­pone un cir­cuito di spet­ta­coli ad ingres­so libero inser­i­ti in un uni­co cartel­lone, con il diret­to coin­vol­gi­men­to dei Comu­ni affer­en­ti all’intero baci­no lacus­tre e al suo imme­di­a­to entroter­ra. La direzione artis­ti­ca è affi­da­ta al mae­stro Ser­afi­no Tedesi coa­d­i­u­va­to dal­la sua asso­ci­azione cul­tur­ale Infonote; l’intento è quel­lo di rius­cire a coin­vol­gere sem­pre più comu­ni, anche delle province lim­itrofe. I comu­ni che fan­no parte dell’edizione 2021 sono: Cal­vagese del­la Riv­iera, Desen­zano del Gar­da, Gar­done Riv­iera, Lona­to del Gar­da, Salò, San Felice del Bena­co, Tig­nale e Toscolano Maderno.

La sovrin­tende al coor­di­na­men­to isti­tuzionale e amministrativo.